I regni romano-barbarici, lo schema

Appunto inviato da michi88
/5

schema riassuntivo sui regni romano-barbarici (2 pagine formato doc)

I regni romano-barbarici - Aspetti analizzati I regni romano Germanici LÂ’Impero Bizantino LÂ’Islam Civiltà Occidentale Civiltà Centro-Orientale Civiltà Islamica Cultura e società Erano società molto barbare, primitive e bellicose che grazie alle migrazioni di massa diedero origine a nuovi regni chiamati romano – barbarici.

Addirittura lo storico tacito definì i Longobardi “i più barbari tra i barbari” NellÂ’Impero bizantino presero grande importanza lÂ’esercito e la burocrazia a causa delle guerre difensive alle quali andò in contro alla sua nascita.

Leggi anche Riassunto sui regni romano-barbarici e l'impero bizantino

Il re Eraclio aveva restituito la mansione di contadini soldato (stratioti) poiché a causa della guerra gotica le casse statali si erano quasi del tutto svuotate.
La popolazione araba era semi nomade e abitava sia le coste a nord dellÂ’Arabia , chiamata Arabia felix a causa della sua fertilità, sia il deserto , chiamato Arabia petra per la sua sterilità. Dopo la morte di Maometto la società islamica si divide in due fazioni apposte, esistenti anche ai giorni nostri: 1. Sunniti: che appoggiavano i discendenti diretti del profeta (come Alì).

Leggi anche Riassunto sul Medioevo

2. Sciiti: che sostenevano la candidatura al governo di uno dei discepoli di Maometto. Etnie Gli imperi romano- barbarici erano formati da genti Slave, Bulgare, Avare e Longobarde. In oriente, dopo la morte di Giustiniano, lÂ’Impero Romano dÂ’Occidente diventò, lÂ’Impero Bizantino e fu soggetto a crescente grecizazione della società. LÂ’islamismo nasce in Arabia avendo come proseliti una popolazione semi nomade dedita allÂ’agricoltura , allÂ’allevamento e al commercio.