Cause della Prima guerra mondiale: sintesi

Appunto inviato da mrgatto
/5

Sintesi delle cause che portarono allo scoppio della Prima guerra mondiale (2 pagine formato doc)

CAUSE PRIMA GUERRA MONDIALE: SINTESI

Prima guerra mondiale.

Nazionalisti e radicali in Francia. Nel 1899 in Francia si affermarono i radicali, che cercarono di attuare una serie di riforme sociali e poterono contare sull’appoggio del Partito socialista. Dal 1907 il governo radicale incontrò l’opposizione della principale organizzazione sindacale, la CGT, che diede vita a numerosi scioperi. L‘inasprimento delle tensioni sociali determinò la ripresa del nazionalismo, animato dallo spirito di revanche nei confronti della Germania.
Il rafforzamento della democrazia parlamentare in Inghilterra. All’inizio del XX secolo il primato inglese iniziò una fase di declino, che favorì l’emergere di istanze nazionalistiche e il rafforzamento dell’ideologia imperialistica. Questi fermenti, tuttavia, non giunsero a mettere in discussione le solide istituzioni parlamentari inglesi.

Le cause della Prima guerra mondiale: schema


VERE CAUSE PRIMA GUERRA MONDIALE

Le ambizioni della Germania di Guglielmo. Il L’ascesa politica ed economica della Germania sotto l’imperatore Guglielmo II si tradusse anche nella Volontà di realizzare una “politica mondiale” (Weltpolitik) di espansione. La svolta in politica estera e i piani di riarmo, insieme al sorgere di un nazionalismo aggressivo, determinarono l’alleanza tra Francia e Russia (Duplice Intesa, 1894) in funzione antitedesca. La Russia zarista tra fermenti rivoluzionari e istanze costituzionali Alla fine del XIX secolo, nonostante una certa crescita dell’apparato industriale, la Russia restava un paese rurale e poverissimo. In questo contesto era nato il Partito operaio socialdemocratico (1898), di ispirazione marxista, che presto si divise in due fazioni: i menscevichi ( “la minoranza”), fedeli alla Seconda Internazionale, e i bolscevichi (“la maggioranza”), sotto la guida di Lenin.

Cause della Prima guerra mondiale in breve


CAUSE PRIMA GUERRA MONDIALE IN BREVE

Nel 1905, dopo l’ondata di scioperi seguiti alla “domenica di sangue”, lo zar Nicola II fu costretto a concedere le libertà politiche e civili e l’elezione di un Parlamento. Il governo di Stolypin, in carica dal 1906, da un lato mise in atto una durissima repressione dei moti e dall’altro avviò una riforma agraria; tuttavia la sua morte, pochi anni dopo, bloccò ogni tentativo riformistico.
L'impero austro-ungarico e l'impero ottomano. All’inizio del XX secolo l’Austria—Ungheria era caratterizzata da profondi squilibri, dovuti anche alla frammentazione etnica e sociale che caratterizzava il vasto impero. Movimenti nazionalisti erano presenti in Boemia, in Trentino e in Istria e le tensioni con l’Ungheria continuavano a essere molto accese. La più grave minaccia per l’unità dello Stato asburgico proveniva però dai Balcani, una zona soggetta in parte all’impero austriaco e in parte a quello ottomano. La crisi dell’impero ottomano a causa della rivoluzione dei Giovani turchi (luglio 1908), unita alle mire egemoniche dell’impero austro-ungarico nell’area balcanica, culminate con l’annessione unilaterale di Bosnia ed Erzegovina (1908) da parte dell’Austria, contribuì a determinare un nuovo assetto territoriale in questa zona, e ad accrescere le tensioni tra le potenze europee.

Vere cause dello scoppio della Prima guerra mondiale: riassunto