Guerra dei Cent'anni in breve

Appunto inviato da swichf
/5

Guerra dei Cent'anni: riassunto breve del conflitto tra il Regno d'Inghilterra e il Regno di Francia. Breve riassunto della Guerra dei cent'anni: dalle cause alla fine della guerra (2 pagine formato doc)

GUERRA DEI CENT'ANNI RIASSUNTO BREVE

La Guerra dei Cent'Anni.

Nel 1330 la Gran Bretagna era ancora divisa in Inghilterra e Scozia, mentre in Francia, la regione di Aquitania, pur facendo parte del Regno di Francia, era retta dal Re d’Inghilterra, Edoardo III, che era quindi a tutti gli effetti un vassallo del Re di Francia, Filippo VI.

Tutto sul Medioevo

Guerra dei Cent'anni: riassunto breve

GUERRA DEI CENT'ANNI CAUSE

Le cause della Guerra dei cent'anni. Nel maggio del 1337, Filippo VI decise di confiscare ad Edoardo III l’Aquitania.

Edoardo III non consegnò la regione ai francesi, anzi: sfruttando la discendenza di sua nonna, dichiarò di essere il legittimo erede al trono di Francia, e a novembre una prima armata inglese sbarcò nelle Fiandre. Fu l’inizio di una guerra che si dice durò cent anni.

Guerra dei cent'anni: schema

GUERRA DEI CENT'ANNI RIASSUNTO

La guerra dei cent'anni. Il 1337 è la data d’inizio della guerra che, per la verità, scoppiò “ufficialmente” nel  1340, quando Edoardo III d’Inghilterra rivendicò la Corona di Francia. Sebbene sia chiamata “Guerra dei cent’anni”, in realtà si trattò di una serie di conflitti concatenati che occuparono il periodo che si estende dal 1337 al 1453, quando gli Inglesi furono definitivamente espulsi dalla Francia. Gli Inglesi assaltano e conquistano una posizione,la saccheggiano e quindi l’ abbandonano,questi si limitano a operazioni relativamente piccole, pensate più per indebolire l’avversario. Negli anni tra il 1346 e il 1453  Il popolo di Francia disponeva di un esercito di ben ventimila uomini. Proprio quando i francesi sembravano più forti, Edoardo III sbarcò in Francia alla testa di un nuovo piccolo ma agguerrito esercito.

Cause della Guerra dei Cent'anni: riassunto

GUERRA DEI CENT'ANNI RIASSUNTO SEMPLICE

Dopo aver saccheggiato e assediato delle città Edoardo e i suoi diecimila uomini si diressero a Crécy dove si accamparono. Questa era una posizione elevata che forniva un evidente vantaggio strategico. Era il 26 agosto 1346. Filippo decise di attaccare. I soldati di Edoardo si scatenarono. Alla fine dello scontro Filippo perse non meno di quattromila uomini, a fronte dei 576 caduti inglesi: una sconfitta così totale che pochi giorni dopo Edoardo poté tranquillamente porre l’assedio al principale porto del nord della Francia. il Re di Francia ora era Giovanni II detto “il Buono”ma anche questa volta gli Inglesi stravinsero sfruttando un’altura come base per gli arcieri. Stessa tecnica, stessa storia: la cavalleria francese carica, viene accolta da una grandinata di frecce, appiedata e quindi abbattuta dai fanti inglesi. Lo stesso re Giovanni II è preso prigioniero. Il 25 ottobre 1415  gli Inglesi erano seimila, contro la modica cifra di trentamila francesi.

Guerra dei cent'anni: durata e cause