La rivoluzione russa del 1917: riassunto

Appunto inviato da robertaguglielmi
/5

Riassunto della Rivoluzione russa (1917) e Vladimir Lenin (2 pagine formato pdf)

RIVOLUZIONE RUSSA 1917: RIASSUNTO

La rivoluzione russa (1917).

La rivoluzione russa si sviluppa in due diversi momenti:
• Febbraio, che è la fase borghese e che porta alla fine del regime zarista
• Ottobre, cioè la fase proletaria che porta all'instaurazione del regima comunista.
A quel tempo, la Russia era molto arretrata rispetto agli altri stati europei sia dal punto di vista industriale che agricolo. In Russia esisteva ancora il latifondo e c'erano i servi della gleba (della terra).
Durante gli anni della guerra, la capitale Russa, San Pietroburgo, muta il suo nome in San Pietrogrado poiché il suffisso -burgo è un suffisso tedesco che vuol dire città. Se durante la Grande guerra sul fronte esterno le cose andavano male, sul fronte interno andavano ancora peggio perciò la popolazione iniziò a protestare e il potere zarista cominciò a vacillare. Le prime a protestare per rivendicare i propri diritti furono le donne, da qui, l'8 marzo (festa delle donne). Il nostro 8 marzo però corrisponde alla fine di febbraio nel calendario russo, poiché seguivano il calendario giuliano che era arretrato rispetto al nostro di 13 giorni. La ribellione delle donne è dovuta alla mancanza di cibo per poter sfamare i propri figli. A seguito, iniziarono a protestare anche gli operai delle industrie tessili.

Rivoluzione russa: riassunto breve

RIVOLUZIONE RUSSA: RIASSUNTO

A fronte di ciò, lo zar, Nicola II decretò lo stato di assedio, cioè, i soldati dovevano reprimere le proteste della popolazione con la violenza.
L'esercito, poiché d'accordo con la popolazione decise di non obbedire allo zar e di fare causa comune con gli operai. Di fronte alla coalizione di operai e esercito lo zar Nicola II , il 2 marzo 1917 , decise di abdicare in favore del fratello che non accettò. A questo punto c'è la fine della fase borghese della rivoluzione, fine del potere zarista e nascita della repubblica. Con questa prima rivoluzione di febbraio si pose fine al Medioevo.
Nonostante la fine del regima zarista la Russia restò in guerra. Con la nascita della repubblica nacque un dualismo di potere tra:
• La Duma che era il parlamento e detiene il poter ufficiale. Nella Duma c'era il governo provvisorio che era formato dal partito socialdemocratico e liberisti, questi volevano la guerra mondiale. Fra i parlamentari c'è Kerenskij.
• I Soviet erano l'assemblea degli operai e soldati e non detenevano alcun potere ufficiale.