Dalla rivoluzione francese a Napoleone: riassunto

Appunto inviato da davidchieregato
/5

Gli eventi più importanti della storia francese tra il Settecento e l'Ottocento. Riassunto della Rivoluzione francese e su Napoleone Bonaparte (1 pagine formato doc)

DALLA RIVOLUZIONE FRANCESE A NAPOLEONE: RIASSUNTO

La Rivoluzione francese e Napoleone.

Uno stato federale. Le colonie volevano rimanere indipendenti e perciò si fondò uno stato federale perché c’era un’autorità per tutti sulle questioni di politica estera difesa e moneta, ma ogni colonia rimaneva indipendente.
La costituzione dello stato. Il potere esecutivo fu affidato a un presidente, quello legislativo al congresso e al senato e quello giudiziario alla corte suprema.
Conquista di nuove terre. Antico regime.
C’erano gli ordini di clero nobiltà e terzo stato, i primi due erano privilegiati e non pagavano ma pretendevano le tasse, la borghesia criticò essi perché consumavano le ricchezze del paese senza produrre nulla.

Dalla Rivoluzione francese a Napoleone Bonaparte: riassunto

DALLA RIVOLUZIONE FRANCESE A NAPOLEONE BONAPARTE: RIASSUNTO

Economia francese. Ci fu una crisi economica per le spese della corte di Versailles quelle militari e gli interessi per i prestiti ricevuti e allora il terzo stato protestò e allora si tentò di imporle anche ai nobili e al clero ma vollero convocare gli stati generali.
La prima costituzione. al re potere esecutivo, assemblea legislativo e giudici il giudiziario
i giacobini si dividevano in girondini (borghesia) e montagnardi o sanculotti ( i + estremisti in alto)
Francia in guerra. Le monarchie temevano che le idee rivoluzionarie si diffondessero anche nei loro paesi e perciò fecero un’alleanza, all’inizio la Francia perdeva ma molti si arruolarono per mantenere la costituzione e presto anche la Francia ottenne delle vittorie.
La convenzione e la repubblica. Si pensava che la colpa delle sconfitte fosse del re e i generali(nobili) e allora il re venne imprigionato con l’accusa di tradimento e poco dopo si ottenne un’importante vittoria a Valmy.
Ci fu una nuova assemblea legislativa chiamata convenzione nazionale che fece della Francia una repubblica e poi luigi venne ghigliottinato.

Rivoluzione francese e Napoleone: riassunto dettagliato

RIVOLUZIONE FRANCESE E NAPOLEONE: RIASSUNTO

La costituzione.  La convenzione approvò una nuova costituzione ( elezione a suffragio universale maschile) che però non venne mai applicata perché era in un periodo difficile, l’Inghilterra prese il porto di Tolone e allora i poteri vennero affidati al comitato d. salute pubblica Robespierre.
Le leggi del terrore. Venne applicata la legge sui sospetti e instituiti i tribunali rivoluzionari, questo periodo durò circa un anno e venne detto del terrore, iniziò anche la scristianizzazione.
Rivolta in Vandea e provvedimenti. Il popolo si rivoltò per motivi economici politici e religiosi e ci vollero molte forze per contrastare.
Si fece la leva di massa ( tt i maschi arruolati), il cmando dato ai più valorosi e uno sforzo economico, con una vittoria a Fleurus.
La fine del terrore. La popolazione si ribellò e ci fu un nuovo governo ( direttorio 5 pers.) 2 camere emerse Napoleone.
Napoleone. Conquistò l’italia e cedette Venezia all’Austria col trattato di Campoformio per indebolire l’Inghilterra conquistarono l’Egitto ma dopo pochi giorni ci fu la reazione che distrusse le navi francesi, all’ora Napoleone fece il consolato( a lui il potere + 2 uomini), sconfisse l’Austria e firmò la pace con ing. e divenne console a vita.

Tutto sulla Rivoluzione francese