Prima guerra mondiale: sintesi degli eventi principali della guerra

Appunto inviato da guidolo90
/5

gli eventi principali della Prima guerra mondiale. Sintesi dettagliata degli eventi principali della Prima guerra mondiale (9 pagine formato doc)

PRIMA GUERRA MONDIALE: SINTESI DEGLI EVENTI PRINCIPALI DELLA GUERRA

Lo scoppio della Prima guerra mondiale:
Cause della Prima guerra mondiale:
La causa occasionale della Prima guerra mondiale fu costituita dal famoso eccidio di Sarajevo (28 giugno 1914), in cui l’arciduca ereditario d’Austria Francesco Ferdinando e la moglie trovarono tragicamente la morte per mano dello studente irredentista serbo Gavrilo Princip.

Ma le vere cause della guerra sono più remote e complesse  e se ne possono precisare le principali:
a)    Il contrasto anglo-tedesco per l’egemonia politica ed economica in Europa e nel mondo
b)    Il contrasto franco-tedesco alimentato dall’acceso spirito nazionalistico della Francia, e reso infine più acuto in seguito ai pesanti interventi tedeschi nella cosiddetta questione marocchina
c)    Il contrasto austro-russo per l’egemonia nel Balcani
d)    Il contrasto italo-austriaco, determinato n particolare dall’irredentismo dell’Italia, che aspirava alla liberazione di Trento e Trieste.
e)    Il contrasto austro-serbo, che aveva la sua manifestazione più evidente nell’irredentismo della Serbia, la quale aspirava all’annessione della Bosnia e dell’Erzegovina e alla riunione in un unico stato di tutte le popolazioni slave soggette al dominio austriaco.

Prima guerra mondiale, riassunto: neutralisti e interventisti


PRIMA GUERRA MONDIALE SINTESI DETTAGLIATA

L’ultimatum austriaco alla Serbia e le dichiarazioni di guerra.

In seguito all’eccidio di Sarajevo l’Austria,  ritenendo la Serbia responsabile dell’accaduto, inviò al governo serbo un ultimatum, che imponeva condizioni particolarmente umilianti e francamente inaccettabili da parte di uno stato indipendente.
La Serbia, peraltro, dimostrò di essere disposta a trattare e rispose accettando praticamente tutte le condizioni imposte dall’Austria, tranne quella che prevedeva la partecipazione di funzionari austriaci all’inchiesta giudiziaria contro il gruppo degli attentatori.
L’Austria, allora, ritenendo insoddisfacente tale risposta, passò decisamente all’azione e, rassicurata dall’appoggio della Germania, dichiarò guerra alla Serbia. In breve volger di giorni il conflitto divenne generale: la Russia, per sostenere la Serbia, entrò subito in guerra contro l’Austria; la Germania sentendosi minacciata dichiarò guerra alla Russia e, pochi giorni dopo, anche alla Francia in quanto alleata della Russia; l’Inghilterra, infine, preoccupata per il minaccioso espansionismo tedesco, intervenne anch’essa nel conflitto contro la Germania e l’Austria.

Prima guerra mondiale, riassunto: dall'entrata in guerra dell'Italia alla firma dell'armistizio


PRIMA GUERRA MONDIALE SINTESI BREVE

Si formarono, pertanto, due opposti schieramenti di potenze, che si affrontarono con la massima decisione in una guerra protattasi, con terribili conseguenze, per un lungo periodo di anni:
a)    Da una parte si formò una forte coalizione, comprendente  la Germania e l’Austria, a cui si aggiunsero la Turchia e la Bulgaria
b)    Dall’altra parte si contrappose una poderosa alleanza, comprendente –oltre la Serbia - l’Inghilterra, la Francia e la Russia, a cui si aggiunsero poi il Belgio, il Giappone, l’Italia, la Romania, gli Stati Uniti e la Grecia
La neutralità dell’Italia. L’Italia, nonostante fosse alleata con la Germania e con l’Austria e facesse parte della Triplice Alleanza, proclamò subito la propria neutralità giustificandola così:
a)    Il trattato dell’alleanza aveva carattere difensivo e non offensivo, mentre in questa occasione era stata l’Austria stessa a provocare e a dichiarare guerra
b)    Il trattato di alleanza dichiarava che se l’Austria o l’Italia fossero state costretta a mutare lo statu quo territoriale in Oriente, avrebbero dovuto prendere preventivi accordi, basati sul principio di un compenso reciproco; mentre in questa occasione l’Austria aveva preso l’iniziativa di dichiarare la guerra non solo senza preventive consultazioni, ma anche addirittura all’insaputa dell’Italia
L’Italia aveva quindi – conformemente alle stesse clausole del trattato di alleanza – il pieno diritto di proclamare la propria neutralità e di astenersi  dall’entrare in guerra al fianco dell’Austria.

Prima guerra mondiale, riassunto: le cause e i trattati di pace