Federico II di Svevia: riassunto breve

Appunto inviato da micky99mk
/5

Breve riassunto della storia di Federico II di Svevia, lo Stupor Mundi del Medioevo (1 pagine formato pdf)

FEDERICO II DI SVEVIA: RIASSUNTO BREVE

Federico II di Svevia.

Il matrimonio tra il figlio di Federico I, Enrico VI, e la principessa normanna Costanza D’Altavilla aveva assicurato all’impero l’annessione pacifica del grande Regno di Sicilia. Nel 1197 Enrico morì e un anno dopo anche Costanza. La tutela del loro figlio Federico, di appena quattro anni, fu assunta da papa Innocenzo III. Poiché Federico era troppo giovane perché governi Innocenzo III, sostenne la candidatura del guelfo Ottone di Brunswick, duca di Sassonia e Baviera, e nel 1209 lo incoronò imperatore.
I rapporti tra il papato e Ottone si guastarono quando Ottone non riconobbe il dominio del Papa su alcuni territori italiani e rivendicò pretese sul Regno di Sicilia. Così nel 1212 il papa lo scomunicò e lo depose. Fece quindi eleggere Federico re di Germania e sostenne la sua candidatura alla carica imperiale; in cambio ottenne l’aiuto in Terra Santa e di non riunire il Regno di Sicilia e
di Germania altrimenti lo Stato della Chiesa sarebbe accerchiato.

Tema su Federico II di Svevia

FEDERICO II DI SVEVIA STUPOR MUNDI

Morto Innocenzo II diventò papa Onorio III, il quale nel 1220 incoronò imperatore Federico con il nome di Federico II. Federico fu
uomo coltissimo e fu anche un abile politico: riorganizzò lo Stato, grazie a numerosi funzionari efficienti e fedeli, prese provvedimenti per limitare i privilegi della nobiltà e del clero e per sviluppare l’economia. Le sue capacità suscitarono la diffidenza di Gregorio IX che invitò Federico a partecipare a una crociata. Giunto a Gerusalemme si accordò con il sultano. Forte di un prestigioso successo, rientrò in Italia. Per affermare la sua autorità, nel 1231 Federico emanò le
Costituzioni Melfitane nelle quali era proclamata l’autorità del sovrano su tutti gli altri governanti. Tutti si unirono e ricostruirono la Lega Lombarda. Nel 1250 Federico morì. A Federico successe sul trono siciliano Manfredi, suo figlio illegittimo che divenne il punto di riferimento di ghibellini italiani.

Federico II di Svevia: riassunto

FEDERICO II UN IMPERATORE MEDIEVALE: RIASSUNTO

Nel 1266, però, fu sconfitto e ucciso nella Battaglia di Benevento. La stessa sorte di Manfredi toccò anche a Corradino, nipote di Federico II; lui fu sconfitto a Tagliacozzo, in Abruzzo, e giustiziato; con lui si estinse la casata di Svevia e iniziò il declino del potere imperiale. Nel 1282, la popolazione siciliana insorse contro gli Angioini, che avevano ottenuto il Regno di Napoli e Sicilia. Questa rivolta si chiamò dei Vespri Siciliani, in cui s’inserì anche Pietro d’Aragona che si
fece incoronare re. Iniziò una guerra che si terminò con la pace di Caltabellotta. Dopo la morte di Federico II, l’impero visse un lungo periodo d’instabilità che terminò nel 1273, quando divenne imperatore Rodolfo I d’Asburgo. Nel 1308 salì al trono Enrico VII, conte del Lussemburgo che voleva restaurare l’autorità imperiale e nel 1310 scese in Italia, dove si scontrò con i comuni guelfi; Enrico VII morì in battaglia e i suoi successori consolidarono il potere nel mondo tedesco. Verso la metà del 1300, il vecchio impero non esiste più. Di fatto l’imperatore aveva potere sulla Germania. Dal 1356, la scelta dell’imperatore spettava a sette grandi elettori tedeschi (quattro laici e tre vescovi).