Riassunto della Seconda guerra mondiale

Appunto inviato da nina195
/5

riassunto breve della Seconda guerra mondiale (5 pagine formato doc)

RIASSUNTO DELLA SECONDA GUERRA MONDIALE

La Seconda Guerra Mondiale.

Le responsabilità di guerra - Non vi sono dubbi sul fatto che a provocare il conflitto fu la politica di conquista e di aggressione della Germania nazista ma bisogna ricordare anche che le democrazia occidentali si erano illuse negli accordi di Monaco del 30 settembre 1938 (cap.10) di aver placato la Germania con la scissione dei Sudeti.
La distruzione della Cecoslovacchia - Nell’ottobre 1938 Hitler aveva pronti i piani per l’occupazione di Boemia e Moravia, la parte più popolosa della Cecoslovacchia e nel 1939 l’operazione scattò.
La Slovacchia si proclamava indipendente con l’appoggio tedesco; la Cecoslovacchia diventava “protettorato di Boemia e Moravia”, facendo parte del Reich.

Riassunto della Seconda guerra mondiale: cause e conseguenze


RIASSUNTO BREVE SECONDA GUERRA MONDIALE

La garanzia anglo-francese alla Polonia - Dopo la distruzione della Slovacchia, cambia l’atteggiamento delle potenze occidentali.
Gran Bretagna e Francia iniziano a tessere una fitta rete di alleanze.

Patti di assistenza militare furono stipulati con Belgio, Olanda, Grecia, Romania e Turchia. Il più importante fu quello con la Polonia, primo obiettivo di Hitler: infatti egli rivendicava già da tempo il possesso di Danzica e il diritto di passaggio presso quel corridoio.
L’occupazione italiana dell’Albania - L’Italia, con poco spazio di manovra tra da un lato Germania e Francia e Inghilterra dall’altro, cercò di contrapporre alle iniziative di Hitler una propria iniziativa: l’occupazione nell’aprile del ’39 del Regno di Albania, come base per penetrazione nei Balcani.
Il risultato fu solo l’accrescimento del contrasto fra Italia e democrazie occidentali.

Seconda guerra mondiale: riassunto dettagliato


RIASSUNTO SECONDA GUERRA MONDIALE PER SCUOLA MEDIA

Il “patto d’acciaio” - Mussolini (assieme al ministro degli Esteri Ciano) decise di accettare le pressanti richieste tedesche di trasformare il generico vincolo dell’Asse Roma-Berlino in una vera e propria alleanza militare che fu chiamata “patto d’acciaio”. Il patto stabiliva che se una delle due parti si fosse trovata in conflitto (anche come aggressore), l’altra sarebbe stata obbligata a scendere in campo al suo fianco.
Mussolini confidò nel fatto che Hitler scatenasse la guerra non prima di due o tre anni, e quindi avesse il tempo di preparare l’Italia alla guerra.

Seconda guerra mondiale: riassunto degli eventi più importanti


RIASSUNTO SECONDA GUERRA MONDIALE TESINA

Le trattative tra Urss e democrazie occidentali - L’adesione dell’Urss alla coalizione antitedesca avrebbe bloccato Hitler ma le trattative con l’Urss furono compromesse da:
- l’Urss temeva che le potenze occidentali mirassero a scaricare su di essa l’aggressività del Reich.
- le potenze occidentali attribuivano all’Urss delle ambizioni egemoniche sull’Europa dell’Est
- la Polonia temevano sia un invasione tedesca che una russa e non volevano concedere all’Urss il permesso di attraverso il loro territorio in caso di attacco da parte della Germania.
- l’Urss si convinse che i governi occidentali non avessero nulla da offrire in cambio del loro aiuto con la Germania e anzi iniziò a prestare attenzione alle offerte di quest’ultima.