Prima guerra mondiale, riassunto breve: neutralisti e interventisti

Appunto inviato da beny98
/5

la Prima guerra mondiale riassunta in due pagine dall'entrata dell'Italia in poi. Riassunto breve e semplice della Prima guerra mondiale: neutralisti e interventisti (2 pagine formato pdf)

PRIMA GUERRA MONDIALE, RIASSUNTO BREVE DALL'ENTRATA IN GUERRRA DELL'ITALIA

L’Italia divisa tra neutralisti e interventisti.

Nel primo anno l’Italia non entrò in guerra perché la Triplice Alleanza stabiliva che sarebbe intervenuta se l’Austria subiva un attacco, ma è capitato il contrario. Il Governo dichiarava così la sua neutralità. Si aprì tuttavia un acceso dibattito tra due correnti di pensiero, i neutralisti e gli interventisti.
I neutralisti erano quelli che non volevano entrare in guerra e tra loro troviamo i socialisti, i cattolici, i parlamentari e i giolittiani; gli interventisti erano quelli che volevano entrare in guerra e tra loro troviamo i capitalisti industriali, i nazionalisti (divisi in futuristi e irredentisti, che volevano riavere Friuli e Trentino) e il Governo, il cui presidente era Salandra e il ministro degli esteri Sonnino.

Prima guerra mondiale, riassunto: dall'entrata in guerra dell'Italia alla firma dell'armistizio


PRIMA GUERRA MONDIALE RIASSUNTO BREVE E SEMPLICE

L’Italia entra in guerra. Il 26 aprile questi firmarono segretamente il Patto di Londra, per cui dovevano entrare in guerra entro un mese. Tuttavia, serviva il consenso del Parlamento, e quindi nasceva una grande propaganda che convinse molti ad entrare in guerra. Il 24 maggio 1915 l’Italia entrò in guerra contro l’Austria. Fino al dicembre di quest’anno l’Italia ha svolta una guerra di Trincea guidata dal comandante Cadorna.
Il terzo anno di guerra. Nel 1916 nessuno scontro fu risolutivo la Guerra aveva il suo momento di crisi. L’Austria, per vendicarsi dell’Italia, mandò la spedizione punitiva nel Trentino, ma gli italiani riuscirono a fermarla, avanzando fino a Gorizia. La flotta tedesca, nel tentativo si spezzare il blocco navale, attaccò quella inglese. Nacque la guerra sottomarina della Germania, che attaccava qualsiasi nave, anche neutrale si dirigesse ai porti dell’Intesa.
Il 1917, un anno cruciale - L’interventi degli USA I popoli e i soldati erano stremati e le riserve di energia scadevano.

Prima guerra mondiale, riassunto: le cause e i trattati di pace


RIASSUNTO DELLA PRIMA GUERRA MONDIALE

Ci furono episodi di diserzione, in cui soldati scappavano dall’esercito, e di ammutinamento, in cui i soldati si ribellavano contro i maggiori; nelle campagne e città c’erano rivolte popolari. La Russia, a causa delle rivoluzioni russe all’interno, si ritirò dalla guerra con il trattato di Brest-Livosk. Nel 6 aprile del 1917 il Presidente degli Stati Uniti d’America Wilson dichiarò l’intervento nella Prima Guerra Mondiale. Le cause furono queste: i paesi dell’Intesa avevano chiesto prestiti agli USA e quindi non potevano perdere; gli Imperi centrali avevano attaccato il Belgio, paese neutrale; la guerra sottomarina danneggiava l’economia degli USA.

Prima guerra mondiale: riassunto degli eventi principali della guerra