Accadi, Amorrei, Hittiti, Assiri

Appunto inviato da ceciliabarabaschi
/5

Storia degli Accadi, Amorrei, Hittiti e Assiri. (3 pagine formato doc)

Gente nomade di ceppo semitico, sottomisero i sumeri,  si stanziarono nella Mesopotamia centrale e guidati dal Re Sargon I fondarono un nuovo impero: l’Impero Akkad che raggiunse la sua massima estensione nel 2350 a.C.
comprendendo tutta la MESOPOTAMIA, la SIRIA, la FENICIA e l'isola di CIPRO.

SUMERI, BABILONESI E ACCADI (Clicca qui >>)


La nuova civiltà prese dagli accadi la lingua e dai sumeri la scrittura cuneiforme.
Per gli accadi il compito del  Re era di porre sotto il proprio dominio tutti i popoli circostanti; gli dei donavano al Re il potere di conquistare i popoli e lui era autorizzato ad esercitarlo.

BREVE STORIA DEGLI ASSIRI (Clicca qui >>)


Tuttavia il potere del Re Sargon I e dei suoi successori era separato dal potere religioso infatti i sovrani accadi erano solo capi politici e non religiosi e il tempio per gli accadi assunse meno importanza del palazzo che era la residenza del re.
La dinastia SARGONICA decadde nel 2200 a. C.
e le numerose colonie si resero indipendenti, scatenando notevoli rivalità e guerre.

GLI HITTITI: DALLA NASCITA ALLA FINE DELL'IMPERO (Clicca qui >>)


GLI AMORREI
Verso il 2000 a.C. la Mesopotamia cadde nelle mani di nuovi conquistatori, gli Amorrei, nomadi e bellicosi beduini con scarso livello culturale provenienti da occidente (Amurru).
Col tempo, la fusione tra sumeri e amorrei diede vita ad un nuovo ciclo di civiltà e gli amorrei fondarono una città che in breve divenne la capitale culturale della Mesopotamia: BABILONIA (dio protettore Marduk).