Costantino imperatore: riassunto

Appunto inviato da chiarampa
/5

Riassunto dettagliato su Costantino I, imperatore romano (2 pagine formato doc)

COSTANTINO IMPERATORE RIASSUNTO

Costantino il Rivoluzionario.

In hoc signo vinces
Fu acclamato dalle truppe di suo padre Costanzo Cloro.Ciò provocò la reazione di Massenzio il figlio di Massimiliano.Secondo la tradizione a Costantino apparve in sogno una visione in cui egli riconobbe un incoraggiamento del Dio dei cristiani, che lo avrebbe esortato a porre le iniziali del nome di Cristo sugli scudi dei suoi soldati ,con la promessa della vittoria:” in hoc signo vices”.
Costantino vinse : Messenzio annegò nel Tevere e il suo esercito andò in contro a una terribile sconfitta.

Costantino e Costantinopoli: tema

COSTANTINO IMPERATORE ROMANO E IL CRISTIANESIMO

Costantino e il Cristianesimo - Il nuovo imperatore al contrario del suo predecessore guardava con simpatia al xcristianeimo e a una religiosità monoteisctica in quanto il monoteismo legittimava la monarchia ( un solo Dio in cielo, un solo re in terra).Proprio per questo nel 313 promulgò a Milano l’editto di tolleranza che dichiarava il cristianesimo religione consentita.Così egli provvide a dare luoghi di culto(ex San Giovanni in Laterano,Santa Croce ) nelle zone periferiche della città per non inimicarsi i pagani .Sua madre Elena Fervente cristiana fece costruire a Gerusalemme la basilica del Santo Sepolcro.
Nel 313 fu promulgata una legge che stabilica che “coloro che sovraintendono alla celebrazione del culto divino devono essere esentati da qualsiasi obbligo pubblico”,furono inoltre legalizzate anzi incoraggiate le donazioni e i testamenti in favore della Chiesa.Ciò trasformò i vescovi in veri e proprio amministratori in quanto iniziarono a ricoprire un ruolo importante anche dal punto di vista economico e sociale.

Nel 321 Costantino addirittura riconobbe l’autorità dei tribunali ecclesiastici non solo nelle controversie religiose ma anche nelle cause civili.

Costantinopoli: riassunto

LA CONVERSIONE DI COSTANTINO RIASSUNTO

Lo scontro con Licinio. A causa del suo atteggiamento aperto verso i Cristiani ,Costantino venne a scontrarsi con Licinio (imperatore d’Oriente).Lo scontro si risolse a favore di Costantino che divenne così monarca assoluto dell’impero.
L’eresia di Ario e il Concilio di Nicea
Iniziarono pian piano a diffondersi dispute teologiche fra le diverse sedi episcopali .Una grave controversia aveva diviso la Chiesa in due schieramenti da un lato chi come Ario negava che Cristo avesse un’anima umana e poneva in lui invece dell’anima lo Spirito Santo (arianesimo) dall’altro tutti coloro che affermavano le due nature.Così si organizzò il primo Concilio universale(ecumenico) della Chiesa che si tenne a Nicea nel palazzo imperiale. Si affrontò il problema della questione relativa alla passione e risurrezione di Cristo, il concilio condannò le dottrine di Ario come eresia e proclamò il dogma della Trinità.Si determinarono i patriarcati di Roma Alessandria e antiochia ai quali fu assegnata la supremazia sugli altri vescovi e sui fedeli d’Occidente,d’Egitto e d’Oriente.Vennero racchiusi in un solo testo i dogmi fondamentali nel Credo Niceneo costantinopolitano, inoltre si stabilirono i testi sacri .