Belle epoque e Giolitti

Appunto inviato da sarakka91
/5

Belle epoque Giolitti Rapporto Giolitti con socialisti e cattolici. Politica Estera: Ultimo Governo di Giolitti Rapporto: Giolitti – D’annunzio (2 pagine formato doc)

Furono importanti nel governo di Giolitti  perché si occuparono delle banche e del credito concesso ai cittadini.
Politica Estera:Giolitti fu indotto dai cattolici a conquistare la Libia, poiché l’Italia aveva interessi in quel paese
Belle epoque 1896-1914
rappresentato dall’ascesa borghesia e progresso economico
nascono: partito massa socialisti e cattolici
 il simbolo: sono le esposizioni universali
Giolitti Primo Ministero in cui fu costretto a dimettersi perché non faceva intervenire esercito contro i fasci siciliani.
Fece progredire l’economia Italiana ristabilendo parità aurea della Lira;
istituì la banca d’Italia (incarichi: tesoreria, emissione moneta,                    controllo sistema di credito.
in Italia arrivarono capitali Tedeschi che favorirono industria pesante
si stabilizzarono le ferrovie
aumentarono cantieri navali (con produzione di armamenti navali)
nel sud situazione aggravata; popolazione costretta ad emigrareciò che ha caratterizzato l’età giolittiana.
Giolitti si occupa della situazione meridionale; fa costruire: industria siderurgica, costruisceacquedotto, costruzione ferrovie.
importante: abbasso tasso di interesse sul reddito.
Rapporto Giolitti con socialisti e cattolici.
Fu sostenuto sino al 1904 da: socialisti e radicali.
Congresso Bologna riformisti sconfitti da Socialisti rivoluzionar tra cui Mussolini.

   .