Colonizzazione americana: riassunto

Appunto inviato da cavi96
/5

Breve riassunto che parte dalla colonizzazione americana fino alla rivoluzione (3 pagine formato docx)

COLONIZZAZIONE AMERICANA: RIASSUNTO

Dalla colonizzazione alla Rivoluzione americana.

Nel corso del XVII° secolo anche le vostre orientali del nord america vennero colonizzate; a nord dai francesi, a sud dagli spagnoli e in diverse aree del centro dagli inglesi. Dopo pochi anni possiamo però notare che le tre colonie si espansero molto, soprattutto quelle inglesi. All’interno della vasta colonia inglese era presente una forte divisione tra il nord, economicamente più stabile e moderno dove l’uso degli schiavi è ridotto al minimo, ed il sud, dove invece la schivati§ rimane fortemente radicata. La colonizzazione come nella maggioranza dei casi porta ad un sistematico genocidio degli abitanti autoctoni, questo causato soprattutto dalle nuove malattie importate nel continente dagli europei e dalle ‘’guerre indiane’’.
Nelle colonie inglesi vengono insigniti parlamenti bicamerali direttamente dipendenti da Londra soprattutto per intensificare i rapporti commerciali con la madrepatria. Il commercio da frutti molto positivi in termini economici poiché le merci americane vengono acquistate perlopiù da ricchi aristocratici.

Colonizzazione americana: riassunto

COLONIZZAZIONE INGLESE IN AMERICA

I mercanti britannici spiccano in questo periodo grazie al monopolio della tratta schiavile, al trasporto dei beni di prima necessità alla colonie grazie al fatto che si affiancano agli olandesi nelle tratte per le indiee e per la Cina. Questa vivacizzazione dei traffici internazionali produsse sviluppi anche nelle attività interne grazie all’aumento della domanda. Il primo settore di sviluppo è quello agricolo, la produzione aumenta e migliora talmente tanto che si può parlare di Rivoluzione Agricola. Questa non è tuttavia attuata grazie a dei macchinari particolari quanto ad una migliore disposizione dei terreni coltivati tramite una manovra chiamata ‘’enclosure (recinzione)’’. Questo è un metodo secondo cui vengono riuniti tutti i territori di un possidiere terriero e vengono recintati così da avere spazi per produzioni più vaste. Questo va però a discapito dei piccoli possidieri che dopo che il parlamento emanò l’enclosure ace nono poterono far altro che vendere i loro territori. Una volta che i proprietari ottengono un terreno più vasto lo danno in mano ad affittuari, manager, sono questi i veri innovatori; introducono la rotazione pluriennale che modifica il rendimento dei terreni, amplificandolo.

Colonizzazione e decolonizzazione: tesina

RIASSUNTO LE COLONIE INGLESI NEL NORD AMERICA

Quindi nel corso del XVIII° secolo la produzione agricola aumentò enormemente e, di conseguenza, calarono i prezzi e questo aumentava il potere d’acquisto della popolazione implementando l’economia dei beni di consumo. Questa rivoluzione si espande a tutta europa in concomitanza con l’introduzione di 3 nuove coltivazioni provenienti dal Nord America:
-    Il riso, soprattutto in Italia settentrionale dove si dispone di acque risorgive e si possono creare le cosiddette marcite che noi ora chiameremmo risaie.
-    Il mais, si diffonde per via dei bassi costi e per la facilità di produzione però , in alcune zone, si diffonde a tal punto che diventa la base dell’alimentazione causando così la pellagra, una grave malattia.
-    La patata, come il mais da tanta resa con poca spesa e diventa quindi il cibo privilegiato dalle famiglie più povere.