Confronto tra Monarchia inglese e francese

Appunto inviato da kekkodis
/5

analisi puntuale e dettagliata riguardante le differenze fra il modello assolutista della Francia e il modello costituzionalista dell'Inghilterra (2 pagine formato doc)

CONFRONTO TRA MONARCHIA INGLESE E FRANCESE

Il modello assolutista e il modello costituzionalista.

Parleremo ora di due modelli: il modello assolutista e il modello costituzionalista.
Nel modello assolutista, lo stato dei sudditi è lo stato all’interno del quale la relazione tra monarca e sudditi è una relazione diretta. I corpi intermedi vengono esautorati da qualunque potere. In Francia, la dicitura “parlamento” non sta ad indicare il parlamento come sede della legislazione: il parlamento francese, infatti, è il luogo in cui si dirimono le questioni giudiziarie e giuridiche. Nello stato Assoluto, quindi, troviamo l’accentramento del potere nelle mani del sovrano.
L’esercito fa capo al re, ed è un esercito unitario.
Nel modello costituzionalista, invece, esiste il monarca, esiste l’unità territoriale, ma la relazione tra il monarca e i sudditi è mediata e non immediata. In Inghilterra, per esempio, in un contesto costituzionale, esiste un corpo intermedio tra il sovrano e i sudditi, che si chiama parlamento inglese. Il sovrano governa attraverso i decreti regi, ma questi decreti regi devono, prima di essere approvati, passare al vaglio del parlamento. La camera dei Lords era una camera nominata dal re, tra i suoi pari.

Monarchia feudale francese e inglese: riassunto


DIFFERENZA TRA MONARCHIA INGLESE E FRANCESE NEL 1600

Il modello assolutistico è tipico della Francia di Luigi XIV.  Con Luigi XIV, in Francia, assisteremo alla revoca del diritto di Nantes, in rispondenza alla matrice di uno stato assoluto. Il mercantilismo è una politica basata su uno scambio, quella che potremmo definire una forma di protezionismo economico: è il re a dirigere l’economia di scambio, entrando direttamente all’interno dello scambio in qualità di committente e gestendo direttamente gli affari economici. Il mercantisimo si basa sull’idea Colbertiana per cui la ricchezza di una nazione si misura sulla quantità di metalli pregiati presenti all’interno delle sue casse. Le caratteristiche di uno stato assolutistico sono dunque natura e caratteri.

L'Assolutismo monarchico e la monarchia parlamentare: tema svolto


ASSOLUTISMO FRANCIA E INGHILTERRA

Lo stato assoluto è una garanzia di pax per i sudditi (sociale, religiosa) e, per la prima volta, si affaccia il tema della concreta sicurezza dei propri confini, perché vi è un esercito che garantisce tale sicurezza. Ma quali sono i vincoli di uno stato assoluto?
Il re è legibus solutus, cioè sciolto dalle leggi: quando concede carte costituzionali o diritti civili, lo fa per liberalità. I vincoli sono stretti, consuetudinari, così come le norme, scritti una volta per tutte e mai modificabili. L’auctoritas è vista come un’auctoritas intangibile, il monarca è assoluto, il re è l’emanazione terrena del potere divino. In uno stato assoluto manca la mediazione. L’assenza del parlamento è dunque una criticità.

Monarchia nazionale: tema svolto