Contesto storico dell'Illuminismo: riassunto

Appunto inviato da
/5

il movimento illuminista dal punto di vista storico-letterario del periodo, e caratteri generali dell'Illuminismo italiano: lombardo, napoletano e toscano (5 pagine formato doc)

CONTESTO STORICO DELL'ILLUMINISMO: RIASSUNTO

L’Illuminismo.

Movimento culturale che matura verso la fine del XVII secolo in Inghilterra affermandosi in Francia e diffondendosi in tutta Europa fra i primi decenni del ‘700 e l’inizio della Rivoluzione francese. Deve il suo nome all’immagine dei “lumi” della ragione,che si contrappongono al buio dell’ignoranza,della superstizione,dell’arretratezza civile.Gli Illuministi quindi assumono un atteggiamento problematizzante nei confronti dell’esistente,facendo valere il proprio diritto di analisi e di critica.
Da questo lo sforzo di sottoporre ogni realtà al “tribunale” della ragione per individuare ciò che può giovare alla società. L’Illuminismo è,in pratica,come disse Immanuel kant, “L’uscita dell’uomo dallo stato di minorità che egli deve imputare a se stesso. Minorità è l’incapacità di avvalersi del proprio intelletto senza la guida di un altro”. Alla radice della mentalità illuministica sta il rifiuto di ogni dogma, di ogni tradizione, di ogni autorità (politica,religiosa,economica e culturale), in nome dell’autonomia della ragione, che è l’unico strumento oggettivo capace di dividere la verità dalla menzogna, la giustizia dall’ingiustizia, l’utile dal dannoso.

L'Illuminismo in storia: riassunto


ILLUMINISMO PERIODO STORICO

La ragione può diventare il banco di prova su cui sperimentare la validità di tutto ciò che costituisce il patrimonio culturale dell’umanità: ciò che corrisponde alle esigenze della ragione e della natura va conservato,tutto il resto va riformato o rigettato. Sulla base di questo radicale antidogmatismo, gli illuministi condussero un ampio esame critico della storia,delle istituzioni,della convinzione della cultura europea,non limitandosi ad una elaborazione teorica, ma inventando nuovi strumenti culturali e attivando canali comunicativi x diffondere al massimo i “Lumi” della ragione; L’Enciclopedia fu un mezzo straordinario di divulgazione e di sintesi, così come i giornali,le riviste, i club furono luoghi nuovi di cultura che intendeva aprirsi al vasto pubblico (Un pubblico di uomini dotati di ragione e di diritti naturali). Nell’Illuminismo vi è una critica al patrimonio religioso perché si pensava che tutte le religioni rivelate,in particolare la religione cattolica con le sue istituzioni,utilizzassero la fede religiosa per imporre la propria autorità al popolo e non per farlo reagire a tutte le ingiustizie che subiva. La critica alle religioni rivelate comportò la definizione di una morale laica,fondata su valori concreti,attivi,utilitaristici.

Storia: riassunto dell'Illuminismo


ILLUMINISMO STORIA

Si affermò il MATERIALISMO,si negava cioè l’esistenza di dio,dell’anima e di un mondo ultraterreno; esistono solo le cose materiali,se c’è qualcosa dopo la vita terrena è in conoscibile e quindi non esiste perché ciò che l’uomo non può conoscere con certezza non è accettato dalla ragione, e quindi dagli Illuministi. Si affermò anche il MECCANICISMO,cioè la natura viene vista come una macchina; l’universo fisico può essere paragonato a una macchina priva di anima governata dalle leggi dei corpi in movimento. La religione degli Illuministi è quindi una religione razionale dove Dio si rivela alla ragione dell’uomo e non alla fede di questo.E’ quindi una religione DEISTA,puramente filosofica e priva di libri sacri,riti e di sacerdoti. Ugualmente importante è il FILANTROPISMO,cioè la disponibilità dell’uomo ad amare e a soccorrere gli altri uomini in quanto tutti sono portatori di ragione. Gli Illuministi criticano anche la storia.Secondo gli illuministi,infatti, ogni uomo nasce con dei diritti inalienabili (la libertà e il diritto di proprietà fra tutti) che non gli possono essere portati via da nessuno,ma durante la storia è invece sempre accaduto il contrario. Particolare avversione si ha per il Medioevo,che gli illuministi definiscono barbarico, in quanto è quello dove maggiormente erano presenti “sciocche” superstizioni.

L'Illuminismo: origini e riassunto


ILLUMINISMO STORIA RIASSUNTO

L’illuminismo nel contesto storico. Come detto prima l’Illuminismo nacque in Inghilterra verso la fine del 1600.L’Inghilterra era allora il paese più industrializzato d’Europa, ma qui il movimento non ebbe modo di svilupparsi appieno.Lo stato inglese era infatti improntato sul liberalismo e di conseguenza la borghesia vedeva tutte le sue proposte esaudite dal Governo. Maggiore sviluppo lo ebbe in Francia dove invece vi era una situazione politica e sociale critica.