Fascismi in Europa: riassunto

Appunto inviato da flowers84 Voto 6

Negli anni '20 e '30 in alcuni paesi europei si instaurarono regimi dittatoriali sotto la comune denominazione di 'fascismi'. Riassunto breve sui Fascismi in Europa (7 pagine formato doc)

FASCISMI IN EUROPA: RIASSUNTO

La novità del Fascismo.
Anni 20/30 in alcuni paesi europei --> si instaurano regimi autoritari o dittatoriali sotto la comune denominazione di 'fascismi'
Se nelle dittature tradizionali il sistema di potere si sovrappone alle masse escludendole dalla partecipazione attiva alla vita politica, il fascismo ha caratteristiche diverse:
- pur sottraendo alle masse ogni facoltà decisionale, cerca di coinvolgerle
- è un movimento rivoluzionario e di rottura
- è un prodotto della guerra
- in apparenza aperto a diversi contributi e più dinamico dei partiti tradizionali, offre loro l’occasione di ritrovarsi e di agire insieme
- si basa sull’appoggio delle classi dirigenti
- sul piano ideologico sottolinea il primato della nazione come comunità compatta, alla cui potenza e al cui benessere devono convogliare tutte le energie del Paese
- usa in maniera abile e spregiudicata i mezzi di comunicazione di massa per mobilitare le popolazioni, diffondere modelli uniformi di pensiero e comportamento, creare consenso
- sul piano economico-sociale prospetta una via intermedia fra capitalismo e comunismo

Fascismi in Europa e la guerra civile spagnola: riassunto

FASCISMO IN EUROPA: RIASSUNTO

DALLA MARCIA SU ROMA AL DELITTO MATTEOTTI
Nato come movimento nel 1919, diventato partito nel 1921, giunto al potere nel 1922, il fascismo si trasforma in pochi anni in un regime che fa dell’I uno stato burocratico autoritario sotto la guida di Mussolini (che prende il potere con la marcia su Roma)
quindi secondo Benito Mussolini era necessario:
- riportare sotto il proprio controllo i capi locali del fascismo ('ras') abituati a spadroneggiare
- tenere gli avversari politici sotto la pressione di una costante minaccia, dato che il partito rappresentava una forza minoritaria
- nasce la Milizia volontaria per la sicurezza nazionale direttamente dipendente dal capo del governo
- vengono introdotti numerosi decreti-legge (es: limiti alla libertà di stampa)
- viene ridotto il numero dei dipendenti statali
- si privatizza il sistema delle comunicazioni telefoniche
- si concedono esenzioni fiscali nel settore edilizio
- vengono ridotte alcune imposte
- si uniscono i ministeri economici
- viene eliminata la nominatività dei titoli

Fascismi in Europa e la guerra civile spagnola: riassunto dettagliato

DITTATURE EUROPEE DEL 900

Mussolini tenta quindi di avvicinarsi alla Chiesa
- esentando gli enti ecclesiastici da alcune imposte
- ordinando l’esposizione del crocefisso nelle scuole e nei tribunali
- dichiarando l’incompatibilità tra l’adesione al fascismo e quella alla massoneria (condannata dalla C)
quindi il Vaticano costringe Sturzo alle dimissioni da segretario del Partito popolare, dividendo i cattolici
nel 1924 si svolgono le elezioni, Mussolini forma il 'listone' e, manipolando le votazioni e gli scrutini, ottiene la maggioranza

Fascismo in Italia: riassunto

FASCISMO IN FRANCIA

Matteotti svolge una documentata denuncia delle illegalità che avevano accompagnato le elezioni e chiede l’invalidazione, in seguito viene rapito e ucciso: questo crea disapprovazione nell’opinione pubblica e l’isolamento fascista --> gli oppositori si ritirano 'sull’Aventino delle loro coscienze' (decidono di non partecipare più ai lavori parlamentari finché non fosse stata ristabilita la legalità) *
il re Vittorio Emanuele III e il Senato continuano a sostenere Mussolini ed egli decide di compiere un atto di forza: interviene alla Camera e, assumendosi la responsabilità politica, morale e storica del delitto Matteotti, accusa l’opposizione di aver creato disordini con il loro comportamento * e afferma di voler ridare all’I pace, tranquillità e calma laboriosa.