Il Fascismo, stato totalitario e corporativo

Appunto inviato da pippielisa
/5

Riassunto della seconda parte del Fascismo (2 pagine formato doc)

Lo stato totalitario
1925 Tutti gli elementi dello stato liberale vengono eliminati attraverso il codice rocco i cui obbiettivi erano eliminare l'opposizione,limitare i poteri del parlamento,allargare i consensi. 
Per fare questo  si abolisce la libertà di stampa sopprimendo tutti i giornali antifascisti,si separano elimina la separazione dei poteri che bloccherebbe l'assolutismo,viene emanata una legge sulle prerogative del capo del governo bloccando i poteri del parlamento.


 In questo modo il governo avevo il controllo su ogni ambito,il suo potere poteva essere revocato solo dal re e non rispondeva a camera e senato.
 Mussolini infatti non riuscì mai a prescindere il potere del sovrano. 
Inoltre Mussolini si ritrova ad affrontare la chiesa cattolica ;per avere il suo appoggio nel 1929 stipula gli accordi Lateranensi con la chiesa che sanciscono la nascita dello stato del Vaticano e il cattolicesimo come religione ufficiale dell'Italia quindi si reprimeva la libera professione religiosa. 
Questa libertà viene completamente negata con le leggi fascistissime nel 1926 perchè fu vietato di promuovere associazioni contro lo stato quindi tutti i partiti antifascisti vennero soppressi tranne il Pnf,i deputati dell'opposizione vennero dichiarati decaduti,venne reintrodotta la pena di morte che era stata abolita del 1870.


.