Le fasi della seconda guerra mondiale

Appunto inviato da cicone1987
/5

La seconda guerra mondiale: PACE DI VERSAILLES 1919, le fasi e le conseguenze (3 pagine formato doc)

SINTESI 2° GUERRA MONDIALE 8° CAP SECONDA GUERRA MONDIALE -PACE DI VERSAILLES 1919: porta squilibri relativi all'assetto territoriale della Germania (corridoio di Danzica).
-politica delle alleanze della Germania: Patto d'acciaio con l'Italia e Molotov-Ribentrop con la Russia. 1° settembre 1939 Hitler e la Russia attaccano la Polonia. Si forma un'alleanza tra Inghilterra, Francia e Polonia contro la Germania ( l'Italia non partecipa militarmente alla guerra). 1° fase di guerra La Germania utilizza la strategia della guerra lampo: in soli 2 mesi stronca la repubblica polacca grazie all'aiuto di potenti corazzate. La Francia e l'Inghilterra nonostante i patti non sostengono militarmente la Polonia.
Contemporaneamente la Russia occupava le regioni orientali del paese. La Russia sposta il teatro di guerra nell'Europa del nord occupa la Danimarca la Finlandia e la Norvegia. Nella primavera del 1940 Hitler si prepara ad attaccare l'occidente alleato: come avvenne per la 1° guerra mondiale Hitler entra in Francia occupando il Belgio e il Lussemburgo ed entra in Francia attraverso la città di Sedan. Nel giugno dello stesso anno i tedeschi occupano Parigi. Si forma in Francia un dualismo di governo: la parte nord del paese e la costa atlantica erano sottomesse alla Germania mentre a sud si forma la repubblica di Vichy, sotto il governo fantoccio di Petain a cui si contrapponeva la “Francia libera” di De Gaulle che chiedeva aiuti agli alleati inglesi per liberare la Francia. Convinto della fine immediata della guerra, dopo la caduta della Francia, Mussolini decide di entrare in guerra il 10 giugno 1940.I fatti di guerra si rilevano però opposti alle sue aspettative: perse una battaglia in Egitto. Nonostante l'Inghilterra rimane sola a combattere, non accetta le proposte di Hitler e si prepara a difendersi (il presidente inglese in quel periodo è Churchill).nel giugno del 40 Hitler da inizio all'operazione di invasione dell'Inghilterra (operazione leone marino). Tale operazione prevedeva un primo attacco aereo e nonostante l'aviazione tedesca (Lufftwaffe) fosse potente fu contrapposta dalla Raf inglese (Royal Airforce), che riuscì a difendere il paese anche dopo 3 mesi di bombardamenti grazie ai RADAR. La conclusione dell'operazione LEONE MARINO non fu possibile perché l'attacco navale non fu sferrato. La Germania iniziava quindi a perdere colpi, a ciò si aggiunsero anche le sconfitte in Grecia di Musssolini, e la perdita di territori italiani in africa (Etiopia, Somalia e Eritrea) che cadevano nelle mani degli inglesi. 2° fase di guerra Nonostante il patto Molotov-Ribentrop nel 1941 Hitler attacca la Russia con l'operazione Barbarossa a cui si aggiunse anche un corpo spedizioni italiane: l'operazione si rilevò però fallimentare, in quanto dopo l'occupazione delle zone petrolifere del Caucaso la Russia decide di utilizzare la strategia dell'arretramento (gia usata nella guerra precedente). Nel 1941 negli Stati uniti il presidente Rooswelt decid