Federico Barbarossa: riassunto breve

Appunto inviato da babyvale93
/5

personalità ed eventi, descrizione della politica, obiettivi attesi e raggiunti da Barbarossa. Riassunto per la scuola media su Barbarossa (3 pagine formato docx)

FEDERICO BARBAROSSA RIASSUNTO BREVE - Federico Barbarossa: La politica di Federico Barbarossa fu diretta a ripristinare e ricostruire il potere imperiale indebolito dall’avanzamento del potere papale, in seguito al Concordato di Worms e allo sviluppo dei Comuni.    
Gli obiettivi del suo operato politico furono quindi:     
1) rafforzare il potere in Germania, ponendo termine al combattimento tra Guelfi e Ghibellini ed eliminando l’anarchia feudale;    
2) riappropriarsi della concessione feudale dei vescovi – conti e quindi ricostituire la preminenza dell’impero sulla Chiesa;    
3) assicurare l’autorità imperiale sui Comuni, rimuovendo loro l’indipendenza che avevano raggiunto;    
4) occupare il Mezzogiorno italiano.    
Subito dopo che Federico Barbarossa ebbe posto termine allo scontro tra Guelfi e Ghibellini in Germania ed ebbe ristrutturato e risistemato la condizione tedesca, con la subordinazione  di nobili e clero, l’Italia divenne il luogo fondamentale in cui avvenne l’azione sia politica che militare dell’imperatore, che vi scese più volte a capo degli eserciti. 

Leggi anche Federico Barbarossa: riassunto

FEDERICO BARBAROSSA RIASSSUNTO STORIA - Le operazioni di Federico Barbarossa in Italia fomentarono l’originaria animosità che si ebbe tra l’impero ed il papato, e perciò tra i difensori del primo e del secondo “partito”.

Di qui si iniziò a utilizzare la terminologia di Guelfi e di Ghibellini che in Italia designarono principalmente due opposte movimenti: quella dei Guelfi sorreggeva il Papa mentre quella dei Ghibellini l’imperatore.
Il conflitto tra il Barbarossa e i Comuni si realizzò effettivamente in cinque diverse susseguenti consecutive calate dell’imperatore tedesco in Italia prima che le circostanze tra Comuni ed impero si decretasse su regole determinate.
La prima invasione dell’imperatore in Italia fu appoggiata dagli ostacoli sbocciati tra i Comuni dell’Italia settentrionale in seguito alla politica espansionistica di Milano, che aspirava a ispezionare e verificare la maggior parte del territorio lombardo. 

Leggi anche La vita di Barbarossa

FEDERICO BARBAROSSA RIASSUNTO SCUOLA MEDIA - Federico Barbarossa distrusse alcune città italiane che gli si erano dimostrate contrarie e sfavorevoli, successivamente si rivolse verso la città di Roma, interpellato dallo stesso pontefice, che intendeva usufruire del soccorso e dell’appoggio tedesco per rimuovere Arnaldo da Brescia, una persona religiosa che, aveva segnalato in precedenza la corruzione della curia pontificia e che aveva appoggiato la fondazione a Roma di un libero Comune di tipologia repubblicana.    
Federico poi catturò Arnaldo, che fu condannato a morte come infedele e così ottenne dal Papa la corona imperiale.   

Leggi anche Federico Barbarossa e i comuni: riassunto

COMUNI E FEDERICO BARBAROSSA: RIASSUNTO - La seconda discesa in Italia fu ancora più ben disposta a Federico Barbarossa che riuscì in questo periodo ad avere la meglio sui Comuni.
L’imperatore indusse i Milanesi ad una promessa di fedeltà e ricongiunse una Dieta a Roncaglia dove venne reclamata all’impero la costituzionalità degli interventi nella vita interna dei Comuni. Successivamente, Federico volle obbligare i Comuni ad ospitare i magistrati, gli ambasciatori e i podestà ma i comuni furono assolutamente contrari e l’imperatore Barbarossa abbatté Crema e conquistò la città di Milano.