Riassunto del Feudalesimo

Appunto inviato da val56
/5

le caratteristiche del Feudalesimo: dal feudo alla sopravvivenza delle forme feudali (2 pagine formato doc)

Riassunto sul Feudalesimo - Feudalesimo E' un tipo di sistema sociale affermatosi nell'Europa occidentale durato per oltre un millennio e mezzo, tra il declino dell'impero romano d'Occidente, nel IV secolo, e la nascita dei primi stati moderni, nel XVIII secolo.

Esso si fondava sull'identificazione dei rapporti personali, sociali e politici con quelli patrimoniali, rendendoli di natura contrattuale. In particolare, s'intende per feudalesimo il sistema politico, economico e sociale su cui si reggeva il Sacro romano impero, fondato sul feudo e sulla trasformazione del beneficio. Il feudo Il feudo era un bene o un diritto concesso da un'autorità sovrana ad un vassallo per ricompensarlo della fedeltà contro i nemici o di un servizio prestato, o per obbligarlo per il futuro a tali comportamenti.
A sua volta il vassallo poteva fare altrettanto con i valvassori e i valvassini.

Leggi anche Ricerca di storia sul Feudalesimo

Il feudo consisteva perlopiù nel dominio personale su un'area territoriale e sulla sua popolazione. Per lungo tempo i feudi furono a carattere personale, in quanto il signore manteneva la proprietà del bene, il diritto di toglierlo e, al momento della morte del beneficiario, di concederlo ad altri. Ma già i successori di Carlo Magno dovettero progressivamente rassegnarsi a riconoscere l'ereditarietà dei feudi nella speranza di legare a sé e ai propri successori i vassalli. Ma a sua volta l'ereditarietà si trasformò in una potente leva d'autonomia, che contribuì alla permanente instabilità del sistema feudale.Il contratto feudale veniva suggellato con giuramenti di omaggio e di fedeltà, ma signore e vassallo rimanevano uomini liberi e socialmente pari. Feudalesimo e Sacro romano impero I legami del feudalesimo ricomposero i potentati locali in un'organizzazione nella quale i signori sacrificavano della propria autonomia solo quanto era strettamente necessario per una cooperazione efficace nel far fronte a problemi, pericoli o imprese sentiti come comuni.

Leggi anche Descrizione del Feudalesimo

Con Carlo Magno al sistema feudale venne dato un fondamento unitario, associando, l'istituzione del Sacro romano impero (800), il richiamo ancora potentissimo all'autorità imperiale romana con quello alla fonte suprema di ogni autorità, Dio, identificata con il papa. Lo sviluppo del sistema feudale Il feudo si trasformò in una concessione a carattere ereditario: la condizione era che l'erede del vassallo fosse gradito al signore e che pagasse una tassa di successione. Il vassallo non soltanto prestava giuramento di fedeltà in caso di guerra, ma faceva anche uno speciale atto d'omaggio alla persona del signore che lo aveva investito del feudo, rendendo così l'istituzione feudale più politica che militare.

Leggi anche Origini e sistema del Feudalesimo