Lotte sociali a inizio '900

Appunto inviato da kikkathebest92
/5

L’industrializzazione italiana - Il mondo contadino e bracciante - Classe operaia e sindacalizzazione - il partito socialista - L’eccidio del 1898 a Milano (2 pagine formato doc)

Storia

L'EUROPA AGLI INIZI DEL NOVECENTO

La belle èpoque..


All'aprirsi del nuovo secolo l'Europa era nel pieno "dell'Epoca Bella" . Erano gli anni del trionfo di una società borghese dinamica ricca e intraprendente.
Capitale di questa Europa era Parigi.


..e le sue contraddizioni


Ciò corrispondeva al vero ma la situazione era destinata a dissolversi in modo tragico e repentino allo scoppio della prima grande guerra nel 1914. La società europea di inizio Novecento era infatti attraversata da tensioni fortissime : era ricca ma con diseguaglianze economiche e sociali , era liberale ma in realtà dominata da una èlite industriale e finanziaria , mostrava fiducia nel razionalismo e nella scienza ma vedeva crescere al suo interno movimenti che si ispiravano a ideologie irrazionalistiche (nazionalismo e razzismo)


Le crisi di fine secolo

L'Europa "dell'Epoca Bella" era tutt'altro che socialmente pacificata. Il diritto di voto , anche se solo maschile era per la maggior parte riconosciuto.
Ma proprio l'ampliamento della partecipazione politica , la crescente sindacalizzazione del mondo del lavoro , il diffondersi di movimenti di massa , misero in difficoltà i sistemi politici.

  • Francia : lacerata da fenomeni di antisemitismo diffuso e da ricorrenti tentativi di colpi di stato dell'estrema destra
  • Germania : sistema politico autoritario ulteriormente irrigidito dal nuovo imperatore Guglielmo II (dopo Bismarck)
  • Russia : unica a non aver intrapreso la via di una riforma costituzionale , esplose la rivoluzione del 1905
  • Italia : minacciata da una svolta autoritaria
  • Gran Bretagna : fu l'unica a non vedere mai messa in discussione le istituzioni liberali