Le invasioni barbariche: riassunto breve

Appunto inviato da 2piedi
/5

Le invasioni barbariche del V° secolo: riassunto breve (1 pagine formato doc)

INVASIONI BARBARICHE: RIASSUNTO BREVE

Migrazioni V° secolo: le invasioni barbariche. Alla morte di Teodosio (395), il regno fu diviso tra i suoi due figli: Arcadio a Oriente e Onorio a Occidente, di fatto al posto di Onorio, poco più che un bambino, comandava Stilicone, generale di origine vandala.

Questo fu condannato a morte dalla corte di Bisanzio, perché si continuava a vedere in lui un barbaro protettore dei barbari e possibile direttore di questi
Gli Unni spingono da oriente tutte le colazioni germaniche iniziano a migrare
I Visigoti stanziati in Illiria (Teodosio 382) arrivarono in Italia e furono fermati due volte da Silicone.
Nell’inverno tra il 406 e il 407 il Reno si ghiacciò e quindi tutte le popolazioni lo attraversarono. In tutto l’Occidente strariparono i Visigoti i Vandali, gli Alamanni, i Burgundi, gli Svevi e gli Alani.
I Burgundi e gli Svevi arrivarono in Gallia e i Vandali arrivarono sino alla Spagna del nord; i Visigoti sotto la guida del re Alarico saccheggiano Roma nel 410

Le invasioni barbariche e l'inzio del Medioevo: riassunto

INVASIONI BARBARICHE DEL V SECOLO

Questo dilagare di popoli lasciava dietro di sé distruzione e rovina.
I barbari avanzavano con le loro file di carri, che erano le loro case, con donne e bambini e nessuno in Occidente riuscì a fermarli
Regni romano barbarici: ai romani rimane l’amministrazione, alle popolazioni germaniche gli affari di guerra.
Si spostarono interi popoli che portarono alla nascita dei regni romano barbarico:
1° regno 435 Vandali in Africa settentrionale
2° regno Visigoti nella Francia del sud e nella Spagna;
3° regno Burgundi nelle regioni attraversate dal Rodano
4° regno Svevi in Portogallo
5° regno Franchi ad ovest del Reno nel 496 si convertono al cristianesimo
Roma fu saccheggiata di nuovo nel 455. ad opera dei Vandali poiché le coste non erano protette
Dalla metà del V° secolo arrivarono dalla Gallia gli Unni guidati da Attila , ma dopo la sua morte questa popolazione decadde.

Le invasioni barbariche e la fine dell'impero romano d'Occidente: riassunto

I BARBARI E L'IMPERO ROMANO

VANDALI. Fra uomini donne e bambini erano circa 80000, ma i guerrieri erano solo 30000, non avrebbero riempito neanche il Colosseo! Eppure riuscirono ad imporre il loro dominio.
Passarono lo stretto di Gibilterra e sbarcarono sulla costa africana e conquistarono Cartagine.
Furono l’unica popolazione capace di mettere assieme una flotta navale

ITALIA
In decadenza (300-400)
Capitali Milano(Roma)
Onorio Stilicone
Invasioni Visigoti 406-407
Saccheggio di Roma (410 visigoti)
Saccheggio di Roma ( 455 vandali)
Deposizione Romolo Augustolo Odoacre (476)
Arrivo di Teodorico (ostrogoti)