La monarchia a Roma: riassunto

Appunto inviato da andrea86na
/5

i sette Re di roma e la storia di Roma nel periodo monarchico (4 pagine formato doc)

LA MONARCHIA A ROMA RIASSUNTO - Roma. La monarchia a RomaRoma fu fondata nel 753 a.c Il periodo monarchico di Roma durò circa 2 secoli e mezzo.

La città si trasformò, in tale tempo, da colonia di Alba a città egemone di una vasta area compresa tra la riva sinistra del Tevere, la costa fino al Circeo e l'entroterra con le principali città latine e sabine. Romolo e Remo avevano scelto il luogo giusto per la nuova città: un ponte, un guado, un porto marittimo-fluviale, un crocevia di strade da est ad ovest e da nord a sud, un centro di traffici e scambi commerciali.Roma, che si trovava al confine di tre zone abitate da popoli diversi per lingua e per cultura (latini, etruschi e sabini), divenne un polo di interesse anche per mercanti greci e cartaginesi.


Leggi anche La monarchia etrusca a Roma: appunti

IL PERIODO MONARCHICO DI ROMA RIASSUNTO - Nella città, latina per nascita e cultura, convissero uomini di diversa origine che affluirono attratti dalla notevole espansione economica o costretti dagli stessi governanti di Roma che erano soliti condurre in città le popolazioni vinte in battaglia. Ma chi arrivava a Roma, cessava di essere albano, sabino, etrusco, latino e diveniva orgogliosamente Romano. Fondazione di Roma (753 a.C.) Nell'VIII secolo a.C. Roma venne fondata come città latina sulla riva sinistra del Tevere, probabilmente come colonia di Alba, da cui provenivano i gemelli Romolo e Remo, figli di Rea Silvia, figlia di Numitore, re di Alba. La tradizione indica il 21 aprile 753 a.C. come il giorno natale di Roma.

Leggi anche Il periodo monarchico a Roma: tema

LE ORIGINI DI ROMA: RIASSUNTO - La città venne fondata da Romolo sul Palatino. Sorsero dei contrasti con il fratello Remo, che perse la vita. I primi abitanti furono albani. Romolo cercò di attrarre esuli e fuggiaschi dai villaggi vicini per ingrandire la città. Altri arrivarono pensando di far fortuna nella nuova città.
Ratto delle Sabine: L'incremento del numero degli uomini provocò una scarsità di donne. Nacquero dei contrasti con le vicine popolazioni di stirpe sabina a causa dei tentativi dei Romani di impadronirsi delle loro donne. Durante una festa religiosa i Romani rapirono circa 6oo Sabine.
La morte di Romolo (715): Romolo governò Roma per 38 anni. Leggi anche Roma nell'età monarchica: riassunto