Riassunto sulla nascita delle polis e la colonizzazione

Appunto inviato da russoalex96
/5

riassunto sulle polis e la colonizzazione (4 pagine formato doc)

Riassunto sulla nascita delle polis e la colonizzazione - La nascita delle Polis e la colonizzazione
Il territorio della Grecia è molto vario, creando così notevoli difficoltà alle comunicazioni interne e condizionando in maniera decisiva il sistema economico.
La scarsità di terreni coltivabili ha fatto sì che gli insediamenti agricoli fossero confinanti nelle zone pianeggianti costiere.
Le coste sono frastagliate, con golfi e insenature, promontori e stretti; il mare Egeo e cosparso da circa 200 isole.
Dopo il crollo dei regni micenei nel 1200 a.C., avvennero migrazioni di nuovi gruppi appartenenti al ceppo indoeuropeo, ed erano suddivisi in Dori, Eoli e Ioni.
I Dori provenivano dal nord e avevano già conquistato tutto il Peloponneso e gran parte dell’isola di Creta.

Leggi anche La polis e gli antichi greci

Gli Ioni s’insediarono in Attica, nell’isola Eubea e lungo le coste dell’Asia minore.
Gli Eoli si stanziarono in Tessaglia, in Beozia e in alcune zone dell’Asia minore.
La fusione di questi popoli fece fiorire la civiltà dei Greci.
La prima fase della civiltà Greca fu il Medioevo ellenico, dove la scrittura scompare e il sistema economico fu nuovamente organizzato.
Non fu un periodo di regresso ma piuttosto ci furono delle innovazioni quali l’utilizzo del ferro, che portò un decisivo miglioramento nella costruzione di attrezzi agricoli, da lavoro e delle armi.
Nella società del tempo un ruolo in primo piano lo aveva l’aristocrazia guerriera. Essi possedevano delle terre in parte vaste secondo il loro rango.
Essi erano governati da un re chiamato basileus, che rappresentava gli interessi e la volontà.

Leggi anche Crisi delle polis

L’aristocrazia seguì uno stile di vita sempre più distaccato da quella del popolo, dei contadini e degli artigiani.
Riteneva suo esclusivo compito partecipare alla guida della comunità, alla guerra, all’amministrazione della giustizia, ma ciò che contava di più nella vita di un nobile era il valore militare, che si dimostrava attraverso prove di coraggio e d’abilità nell’uso delle armi. Per questo durante i banchetti erano invitati poeti a cantare le più famose imprese degli eroi guerrieri durante la guerra di Troia. Nel comportamento degli eroi omerici si rispecchiavano i valori tipici del modo di agire aristocratico.
Nell’VIII secolo a.C. si affermò in Grecia un modello di organizzazione statale assolutamente nuova: la polis ossia la città.

Leggi anche Riassunto sulla polis greca