Dall'operazione Barbarossa alla fine della Seconda guerra mondiale: riassunto

Appunto inviato da erik8boy
/5

Riassunto di storia a partire dall'operazione Barbarossa fino al termine della Seconda guerra mondiale (5 pagine formato docx)

OPERAZIONE BARBAROSSA

Dall’operazione Barbarossa alla fine della seconda guerra mondiale. Il progetto di annientamento totale dei russi da parte di Hitler fallisce clamorosamente, e la Russia cambia posizione verso le potenze europee prima avversarie, adesso alleate contro il nazifascismo.
Le armate tedesche non erano preparate alla rigidità dell’inverno russo e si erano distribuite su un fronte molto lungo perdendo compattezza.
Nel frattempo gli Usa nel 41 varano la legge detta affitti e prestiti per cui concedevano aiuti economici agevolati alla gran Bretagna, il 14 Agosto del 41 Roosevelt e Churchill firmano la Carta atlantica in cui venivano stabiliti i principi di nascita di un mondo nuovo libero dalla minaccia nazista; anche la Russia aderì.

Seconda guerra mondiale: il riassunto

OPERAZIONE BARBAROSSA RIASSUNTO

Parentesi del Giappone. Il Giappone nel periodo che intercorre tra il 1600 e il 1850 è caratterizzato dall’isolamento volutamente mantenuto tramite leggi che impedivano il superamento dei confini, dall’immobilismo sociale espresso dalle caste e da un sistema economico simile a quello feudale.
Nel 1853 arriva però a Tokio il commodoro americano Perry con le così dette navi nere che al rifiuto di qualsiasi trattativa apre i fuoco sul Giappone.

Stati uniti e Giappone firmano uno dei trattati ineguali che consisteva nell’abolizione dei dazi nei confronti degli Usa per commerciare in Giappone.
Il popolo però presto si rende conto che il governo e il sistema orientale di organizzazione dello stato non vanno più bene per rapportarsi con uno stato come gli Usa.
Ribellandosi alle istituzioni danno vita ad un modello più occidentale soprattutto dal punto di vista economico con imprese pilota, un nuovo sistema fiscale e un grande impulso alla rivoluzione industriale.

Si da vita ad un sistema basato sul tennoismo funzionale cioè sull’ideologia Samurai che meglio si prestava a favorire la spinta economica e produttiva con i suoi ideali di disciplina, senso del dovere, lealtà, frugalità.
Il Giappone incomincia il proprio sviluppo e nel 1894 fa guerra alla Cina (Guerra sino giapponese), nel 95 fa in trattato di triplice intervento con la Russia Francia e Germania.

La battaglia di Stalingrado: riassunto

OPERAZIONE BARBAROSSA SINTESI

Il sistema sia politico che economico (per i giapponesi è un tutt’uno difficilmente scindibile) deve rendersi più forte e stabile e si adotta quindi un sistema parlamentare su modello prussiano; il Giappone partecipa alla repressione della rivolta dei Boxer (movimento nazionalista cinese), ritira i trattati ineguali e prosegue il suo processo di industrializzazione (che come è ovvio si porta dietro anche la nascita dei problemi del proletariato e delle prime idee socialiste).
Poi nel 1902 il Giappone alleato con l’Inghilterra sconfigge il colosso Russia.


Il processo di parlamentarizzazione e di industrializzazione prosegue e le tensioni sociali aumentano molto, intanto si svolge in Europa il primo conflitto mondiale.
Nel 1923 è ormai chiara l’incapacità del governo parlamentare e dei partiti nel calmare le tensioni visto che attua repressioni nei confronti di sindacalisti anarchici e comunisti; nel 29 con la crisi si tagliano i rapporti con gli Usa.
Si diffonde l’ideologia chiamata tennonismo trascendente: la perdita di fiducia nel progresso e nelle istituzioni fa in modo che tutta la fiducia, totale e completamente cieca sia riversata sulla figura dell’imperatore Dio a prescindere da tutto il resto.
Nel frattempo il Giappone si prepara alla seconda Guerra mondiale schiarandosi in netto contrasto con gli Stati Uniti che vengono inaspettatamente attaccati il 7 Dicembre 1941.

USA e Giappone nella Seconda guerra mondiale: riassunto

OPERAZIONE BARBAROSSA ITALIA

Il Giappone aderisce al patto tripartito, occupa l’Indocina, firma un attacco di non ingerenza con la Russia e dirige senza nessuna dichiarazione ufficiale di guerra le proprie mire verso sud: il 7 dicembre 1941 l’aviazione giapponese distrusse più di metà della flotta statunitense ormeggiata a Pearl Harbor. L’8 gli Usa dichiarano guerra al Giappone e l’11 Italia e Germania dichiarano guerra all’America.
Il conflitto è mondiale.
Nei fronti dell’estremo oriente le sorti vedevano la netta superiorità del Giappone nella sua politica anticolonialista e antioccidentale almeno fino al 42.
Il 1 Gennaio del 1942 alla Conferenza di Washinton venne consolidata l’alleanza della carta atlantica, e venne firmato da 26 paesi il patto delle nazioni unite.