Le origini della civiltà greca: dai cretesi ai secoli oscuri

Appunto inviato da tarabra98
/5

Dai cretesi ai secoli oscuri: le origini della civiltà greca (2 pagine formato doc)

ORIGINI DELLA CIVILTA' GRECA

Le origini della civiltà greca: dai cretesi ai secoli oscuri.

Creta è considerata l’isola di Zeus perché qui sorge il monte Ida in cui è nato Zeus. Ci sono poche fonti e quindi poche notizie sulla civiltà cretese. I cretesi avevano tre tipi di scrittura: 1) geroglifica, 2)lineare A, 3) lineare B. Gli abitanti di creta provenivano dalla penisola anatolica e avevano somiglianze con gli abitanti del Mediterraneo. Creta era territorialmente in mezzo al Mediterraneo ed era al centro di tre continenti e inoltre il mare intorno ad essa era pieno di isole che ne permettevano una navigazione più facile e sicura.
A Creta era possibile coltivare e avere buoni raccolti perché la terra era molto fertile e passavano anche dei corsi d’acqua. I boschi erano ricchi di buon legname, tutto ciò permetteva di esportare prodotti. Tutti questi vantaggi furono sfruttati dai cretesi che divennero abilissimi navigatori. Essi divennero anche i maggiori intermediari negli scambi dell’epoca.

Il rifiorire delle città e del commercio nel Mediterraneo

CIVILTA' GRECA: RIASSUNTO

Le città cretesi erano formate da lunghi palazzi molto belli e tutt’intorno il resto, cioè campi e le abitazioni dei meno ricchi. I cretesi erano anche un popolo pacifico che non aveva mura intorno alle città dato che non sentiva il bisogno di difendersi dagli altri popoli. La religione dei cretesi era basata su culti per la natura. I cretesi amavano l’arte che avevano appreso dall’incontro con altri popoli. La storia cretese è suddivisa in tre fasi: la fase palazziale, la fase neopalazziale e la fase della decaduta del popolo per colpa di terremoti e in seguito per colpa dei micenei. (2300 a.C a 1400 a.C)
I micenei erano una popolazione di origine indoeuropea, si stanziarono vicino ai cretesi intorno al 1600 a.C e appresero tutto da loro e pian piano gli si sostituirono nel controllo dei commerci sul mare.

PERIODO CLASSICO CIVILTA' GRECA

Dei cretesi si hanno informazioni che certificano che essi usavano la scrittura lineare B. Al contrario dei cretesi i micenei erano un popolo guerriero ed era suddiviso in più classi sociali: re, militari, sacerdoti, mercanti e artigiani e contadini. Le terre che non appartenevano alle classi sociali più alte erano proprietà collettiva o erano affidate ai contadini che dovevano versare buona parte dei raccolti al palazzo. Inoltre tutti i sudditi dovevano lavorare gratuitamente per le opere pubbliche. I micenei conquistarono Creta, Sparta e fecero la prima colonizzazione greca conquistando le coste dell’ Asia Minore per poi scomparire per cause ancora incerte: invasioni/ calamità naturali o rivolte. Prima di ciò i micenei erano temuti e il re veniva chiamato “Grande Re”. Le tavolette d’argilla su cui si trovavano molte informazioni vennero cotte dal fuoco prima della decadenza micenea così che ancora oggi sono utilissime per studiare questa popolazione. (1400 a. C  a 1200 a.C).