L'Ottocento e la prima guerra mondiale

Appunto inviato da unocomeme
/5

Riassunto dettagliato sull'Ottocento e sulla prima guerra mondiale (14 pagine formato doc)

Panoramica Generale Tra il 700 e l’800 vi è un gran cambiamento mentale.
Si passa dall’illuminismo al Romanticismo. Secondo l’Illuminismo, tutto il passato era sbagliato, soprattutto la Chiesa. Il criterio di tutto è la Ragione, arbitro della verità (Criticismo e Dea Ragione). Tutto ciò che si spiega con la ragione è vero, il resto è falso. A partire dagli anni 80, l’Europa, ma soprattutto la Germania, inizia a chiedersi cosa centrasse con l’Illuminismo. La Germania era il popolo dei Nibelunghi, di Re Artù, dell’Arte, l’antitesi dell’Illuminismo. Iniziò quindi una Reazione contro l’Illuminismo (anche se poi strafarono), soprattutto dopo l’invasione della Germania da parte di Napoleone.
S’iniziò a sostenere che la vita non può essere vissuta solo con la ragione, ma anche e soprattutto con il cuore. È da questo momento che comincia il Romanticismo come reazione ideale e politica all’Illuminismo. È in Germania che nasce un movimento chiamato “Sturm und Drug” (tempesta ed impeto), viene riscoperta la religione, l’odio, l’amore, le amicizie, i sentimenti che con l’Illuminismo erano stati esclusi.