Riassunto sulla polis greca

Appunto inviato da nerissaw
/5

riassunto approfondito sulla polis greca, la tirranide, l'espansione coloniale, Sparta (2 pagine formato doc)

Riassunto sulla polis greca - La nascita della pòlis Alla fine del <> la Grecia si trovava in un stato di profonda divisione.
Sul territorio erano sparse tante città autonome: le pòlis. Queste nacquero con una rivoluzione agraria che portò ad un aumento demografico che spinsero molte persone a migrare a causa della mancanza di materie prime dovuta al sovraffollamento. Le circostanze resero necessaria una struttura sociale più efficiente. Chi comandava si rese conto di dover stabilire delle regole per assicurare ai più deboli un minimo di garanzia. Così nacque la pòlis greca che rispondeva a tutte queste necessità.
In antichità la pòlis era la città alta sede dei templi e delle abitazioni più nobili mentre i più umili occupavano la asty la citta bassa. Con la nascita di questa nuova struttura politica il termine pòlis si allargò comprendendo la città nel suo complesso.

LEGGI ANCHE Riassunto sulla nascita della Polis

Ma la vera rivoluzione della fu il nuovo concetto di cittadino, infatti veniva ritenuto tale colui che partecipava attivamente alla vita politica e che possedeva la libertà più grande: il diritto alla parola. Fra le diverse evoluzioni della pòlis si sviluppo quella monarchica che prevedeva il potere dei magistrati. Quella aristocratica in cui il potere era mantenuto nelle mani di pochi cittadini. E infine quella democratica il cui potere apparteneva al popolo,il démos. • La tirannide Le pòlis di ordinamento aristocratico vennero sostituite da governi di natura timocratica che faceva partecipare alla vita politica solo gli strati più ricchi della città. Questa scelta era spinta dalla volontà di artigiani e commercianti,soggetti ad un rapido arricchimento, di ricoprire posti importanti nel governo. Gli aristocratici però non volevano cedere il loro potere e gli strati più umili si sentivano completamente esclusi così iniziarono a nascere tumultuose guerre civili che portarono alla nascita della <>. Il tiranno, infatti, era colui che si impossessava illegalmente della pòlis e che la comandava senza tenere conto della altre istituzioni politiche.

LEGGI ANCHE Le ideologie di Aristotele

I Tiranni però furono considerati uomini equilibrati e giusti Fra cui Cipselo, Policrate e Pittaco. • L’Espansione Coloniale La tumultuosa lotta politica, il sovraffollamento e le disuguaglianze sociali spinsero contadini e importanti uomini di politica ad espandersi e colonizzare ed insediarsi in territori come la Francia meridionale, l’Africa ma soprattutto il sud dell’Italia con la Sicilia. La fondazione di colonie, però, non era una caotica emigrazione individuale anzi un ordinato trasferimento di forme politiche e culturali accuratamente programmato dallo stato. Alla spedizione generalmente partecipavano forme di una politica sconfitta e quella parte impoverita della popolazione che non poteva più vivere decorosamente in patria. La madre-patria metteva a disposizione ogni tipo di supporto economico e militare.

LEGGI ANCHE La crisi della polis