Post rivoluzione francese

Appunto inviato da heiboe
/5

Appunti di storia riguardanti il periodo post-rivoluzione francese (7 pagine formato doc)

Il termine borghesia ha un significato ben preciso, che ci viene spiegato da Karl Marx e da Friedrich Engels.
Questi sostengono che esso sia uno strato sociale che si caratterizza essenzialmente per la sua tendenza a forzare le inerzie e a spezzare le barriere geografiche e mentali del modello sociale in cui vive. Nel Medioevo il “borghese” abbandona le campagne e fonda le città; nei secoli seguenti apre le porte del mondo all’Europa, con le esplorazioni e l’espansione dei traffici; nel 700, come Terzo stato accende la rivoluzione politica in Francia, mentre come ceto di imprenditori, a partire dall’Inghilterra, avvia il moderno sistema industriale. 1. La società di mercato Mercato: un significato nuovo Nel 800 la parola mercato acquisisce un nuovo significato.
Fino a quel momento essa rappresentava esclusivamente la piazza in cui venivano scambiati quotidianamente i generi di prima necessità, mentre ora cominciò ad intendersi come l’insieme della produzione e l’intero volume degli scambi e delle transazioni economiche che ne derivano. Dalla piazza del paese al mondo intero Da questo nuovo concetto di mercato nasce una nuova scienza, l’economia politica, i cui fondatori sono Adam Smith e Ricardo. Questi infatti studiavano le leggi fondamentali che dovessero regolare la produzione e lo scambio, e allo stesso tempo proponevano nuove tecniche per far si che il mercato funzionasse sempre al meglio. Contro i vincoli del passato L’espansione del mercato presupponeva lo smantellamento delle restrizioni e dei vincoli in campo economico caratteristici dell’antico regime. La libera concorrenza Bisognava dare la possibilità agli individui di avviare senza problemi una propria attività, in quanto saranno poi le leggi naturali a deciderne il successo o il fallimento. Inoltre era necessario eliminare tutti gli ostacoli che non permettevano il libero transito delle merci da un Paese all’altro. Alla ricerca del profitto Queste proposte si erano già diffuse in Inghilterra nel 700, e successivamente anche negli Stati Uniti dove diventarono subito realtà. Anche in Francia, subito dopo la rivoluzione, queste furono attuate e, in corrispondenza con l’eliminazione delle classi privilegiate, portarono enorme successo a tutti