Prima guerra mondiale e Rivoluzione russa: riassunto delle cause e conseguenze delle guerre

Appunto inviato da erika87
/5

cause e alle conseguenze delle guerre. Riassunto dettagliato della Prima guerra mondiale e della Rivoluzione russa (7 pagine formato doc)

PRIMA GUERRA MONDIALE E RIVOLUZIONE RUSSA: RIASSUNTO DELLE CAUSE E CONSEGUENZE DELLE GUERRE

Cause della prima guerra mondiale
Tensioni in Europa a causa di:
La nuova politica espansionistica della Germania.

Fino a fine ‘800 il cancelliere Bismarck aveva utilizzato la via della diplomazia, costituendo un blocco di paesi alleati (Russia, Germania, Austria, Italia), isolando la Francia e garantendosi la neutralità della Gran Bretagna. Ma con l’avvento del nuovo kaiser Guglielmo II la politica estera della Germania era cambiata radicalmente.
Diventò più aggressiva ed espansionistica, Il kaiser allargò i possedimenti tedeschi in Africa entrando in contatto con la Gran Bretagna. In politica interna inaugurò il progetto della “Grande Germania” (il programma pangermanista) con lo scopo di riunire tutti i territori abitati da tedeschi. Per questo progetto incontrò il favore di diversi strati della popolazione:
-gli imprenditori che vedevano nella guerra un modo per accrescere i propri profitti.
-i conservatori e i liberali che vedevano nella guerra un utile mezzo di sfogo per le tensioni sociali a causa delle proteste di operai e contadini.

altro riassunto della Prima guerra mondiale e Rivoluzione russa


RIVOLUZIONE RUSSA E PRIMA GUERRA MONDIALE

La crisi balcanica, a causa della fragilità di due imperi: quello austro-ungarico e quello ottomano. La Serbia divenuta stato indipendente formò insieme a Bulgaria, Grecia, Montenegro, la lega Balcanica che dichiarò guerra alla Turchia nel 1912. questa Lega vinse la Turchia che, costretta a firmare il trattato di pace a Londra, dovette cedere la Macedonia. Tuttavia il conflitto si riaccese poco dopo per ridefinire i confini balcani, dietro questo conflitto stavano anche i contrapposti interessi delle potenze europee:
- Austria a favore della creazione dello stato autonomo di Albania per paura di un rafforzamento della Serbia.
- Russia e Italia a favore di un rafforzamento della Serbia per contrastare l’Austria.

La vigilia della Prima guerra mondiale: riassunto


RUSSIA PRIMA GUERRA MONDIALE RIASSUNTO

Nel 1913 la Bulgaria dichiarò guerra alla Serbia, ma quest’ultima appoggiata da Turchia e Romania riuscì a vincere la Bulgaria, aumentando le paure dell’Austria.
•    La crisi dell’egemonia inglese. La Gran Bretagna era stata la grande leadership economica nell’800 e la detentrice dell’equilibrio europeo, ma agli inizi del Novecento a causa dello sviluppo dell’economia tedesca e statunitense e della crisi economica di quei anni, l’Inghilterra aveva perso il suo ruolo di grande potenza economica.
•    La spartizione delle colonie. Nell’800 c’era stata la spartizione delle colonie soprattutto a favore di Francia e Inghilterra, i paesi che ora, come la Germania, reclamavano le proprie colonie erano costretti a farlo a spese di altri. Per questo in Europa ci fu un generale riarmo e incremento dell’industria bellica.
•    Politica e ideologia nazionalista in vari paesi europei.

Prima guerra mondiale e Rivoluzione russa in sintesi


LA RIVOLUZIONE RUSSA

La rivoluzione russa
La situazione in Russia prima della guerra
In Russia solo intorno alla seconda metà dell’ottocento era stato avviato un processo di modernizzazione con l’abolizione del 1861 della servitù della gleba, che aveva portato all’affrancamento di milioni di contadini delle più diverse etnie. Tuttavia ciò non bastò a migliorare le condizioni dei contadini e la spartizione delle terre, che erano per la maggior parte in mano ai contadini agiati, i kulaki, e i grandi proprietari terrieri. L’industrializzazione fu per mano o di capitali stranieri o dello stato e riguardò solo alcune regioni dell’impero. Sul versante politico fino alla fine dell’ottocento non esisteva alcun partito e organo di rappresentanza, tutto il potere era concentrato nelle mani dello zar.