Prima Guerra Mondiale e Seconda Guerra Mondiale: lo schema

Appunto inviato da giovannicristaldi
/5

Prima guerra mondiale e Seconda guerra mondiale in uno schema riassuntivo sugli eventi principali delle guerre mondiali (8 pagine formato doc)

PRIMA GUERRA MONDIALE E SECONDA GUERRA MONDIALE: LO SCHEMA

Prima guerra mondiale
28-5-14 casus belli
Austria
Serbia (responsabile)
Per dare forza all’impero Austro- ungarico
28-7-14 Ultimatum
L’Austria ottiene sostegno Belgrado è bombardata dalla Germania
Russia: mobilita l’esercito per non consentire che la Serbia sia schiacciata
Germania: mobilita l’esercito
Francia: proclama lo stato di emergenza (con la Russia)
Si hanno tutte le dichiarazioni di guerra nei primi giorni di Agosto: aggressione tedesca al Belgio neutrale
Occasione per cui interviene l’Inghilterra
La guerra balcanica diventa guerra europea tra due blocchi di potenze.
L’ottica tedesca non mira al primato in Europa ma pone il problema:
Creare in Europa.

L’egemonia del continente ai due imperi mondiali per sopravvivere di fronte.
Si configura lo scontro tra i due sistemi di alleanze bipolari: Imperi centrali Intesa.

Prima e Seconda guerra mondiale: riassunto


QUANDO INIZIA PRIMA GUERRA MONDIALE

Tutti i paesi aderiscono o all’uno o all’alto
Neutrali: Olanda, Spagna, Svizzera, Norvegia, Danimarca, Svezia
Alla Germania e all’Austro- Ungheria: Turchia e Bulgaria
All’intesa: Romania e Italia (1915 patto di Londra)
Il 1917 sarà l’anno di svolta con il ritiro della Russia a causa della rivoluzione interna (3 marzo 1918 Brest-Litovsk armistizio Russo) e con l’entrata in guerra degli Stati Uniti.
Fu evidente il crollo del vecchio sistema al cui posto regnava il principio delle singole nazionalità rispetto alle varie nazionalità racchiuse dentro gli imperi che cascano.

Seconda guerra mondiale: riassunto dettagliato


VINCITORI GUERRE MONDIALI

1919-1920: PACE DI PARIGI
1)   trattato di VERSAILLES giugno 1919 – con la GERMANIA
–    parte prima: statuto della SdN  e assegnazione per mandato ai paesi vincitori dei territori coloniali tedeschi e dell’ex impero ottomano
–    parte 2° e 3°: stabiliva i nuovi confini, viene proibito l’anschluss, imposta la consegna del materiale bellico e dei prigionieri, esercito ridotto, pagamento delle riparazioni, nascita della REPUBBLICA di WEIMAR (1919-1923) *
2)    trattato di SAINT-GERMAIN settembre 1919- con l’AUSTRIA
–    cede territori, viene proclamata l’indipendenza ungarica, nasce la Cecoslovacchia e la Jugoslavia, divieto di chiamarsi “Austria tedesca”, riduzione esercito
3)    trattato di NEVILLY novembre 1919- con la BULGARIA
–    cede la Tracia alla Grecia e riduce l’esercito
4)    trattato di TRIANON giugno 1920- Con l’UNGHERIA
–    si forma la Cecoslovacchia, deve cedere la Croazia e la Slovenia alla Jugoslavia e la Transilvania alla Romania; esercito ridotto
5)    trattato di SEVRES agosto 1920- con la TURCHIA (trattato mai stato ratificato)
–    internazionalità degli stretti e vari mandati sui territori.
L’ordine internazionale non nasce perché i trattati sono basati sulla vendetta e perché non c’era chi avrebbe garantito l’ordine internazionale.

Prima guerra mondiale: riassunto


PRIMA E SECONDA GUERRA MONDIALE: RIASSUNTO

IL DOPO GUERRA
Isolazionismo degli Stati Uniti che fino al 1920 avranno anni produttivi in economia.

Dopo Wilson  seguiranno 3 presidenti repubblicani: Harding, Codidge e Hoover.
La Germania è sulla difensiva e Stesemann saprà giocare diplomaticamente.
La Francia si trova da sola a fronteggiare la paura della Germania.
1923- occupazione del bacino della Ruhr della Francia dopo la mozione di Barthou in due parti:
1°- la Germania non ha pagato le riparazioni
2°- non ha pagato perché non ha voluto pagare
Resistenza passiva. Sciopero che provoca il crollo del marco. Data la teoria di Keynes (per cui tutte le economie sono collegate) segue il crollo del Franco
La Francia di Clemanceau vive un periodo di fallimenti, scandali, instabilità governativa, casi di antisemitismo (caso Dreyfus). Periodo che va dal 1870 (guerra franco- prussiana persa dalla Francia a Sedan) al 1939 (i tedeschi sfondano a Sedan). Vive un periodo tormentato dell’incubo di questa Germania militarista e oppressiva, si teme la rinascita tedesca.