Restaurazione e Congresso di Vienna: riassunto

Appunto inviato da darkasia83
/5

Il nuovo assetto dell'Europa dopo la definitiva sconfitta di Napoleone fu deciso al congresso di Vienna del 1815 e rispecchiò in primo luogo le esigenze delle due maggiori potenze europee.Restaurazione e Congresso di Vienna: riassunto (5 pagine formato doc)

RESTAURAZIONE E CONGRESSO DI VIENNA: RIASSUNTO

Il congresso di Vienna - Il nuovo assetto dell'Europa dopo la definitiva sconfitta di Napoleone fu deciso al congresso di Vienna del 1815 e rispecchiò in primo luogo le esigenze delle due maggiori potenze europee: Gran Bretagna e Russia.

I due principi fondamentali presi in considerazione al congresso erano il principio di legittimità e il principio dell'equilibrio.
Secondo il primo si sarebbero dovuti restaurare sui legittimi troni i sovrani per diritto divino travolti dall'ondata rivoluzionaria e napoleonica. Secondo il principio  dell'equilibrio, inoltre, l'obiettivo fondamentale era quello di ricostruire un sistema internazionale bilanciato che evitasse il predominio continentale di una singola potenza. La Russia acquisì la Finlandia, la Bessarabia e gran parte della Polonia, e quanto restava di quest'ultima fu spartito tra Austria e Prussia.Inoltre l'Austria si estese nei Balcani ottenendo la Dalmazia e rafforzò la propria posizione in Italia con il possesso del Veneto e della Lombardia. La Prussia,invece,acquistò le enormi risorse della Renania.

Riassunto sulla Restaurazione e il Congresso di Vienna


IL CONGRESSO DI VIENNA E LA RESTAURAZIONE: RIASSUNTO

Si formarono stati cuscinetto attorno alla Francia tramite l'annessione della Svezia alla Norvegia a est, tramite l'unione di Belgio e Olanda e l'annessione della Liguria al Piemonte.La Gran Bretagna mantenne le colonie conquistate nelle guerre francesi e si riservò alcuni presidi strategici sul mare,come Malta e le isole Ionie.A tutela di questa sistemazione Russia,Austria e Prussia costituirono su proposta dello zar la Santa Alleanza,con il compito di reprimere militarmente le rivolte indipendentiste.Successivamente a queste potenze si unì la Gran Bretagna,dando vita alla Quadruplice Alleanza,con il compito di risolvere diplomaticamente ogni potenziale alterazione dell'equilibrio.
In Francia: il nuovo sovrano Luigi XVIII aveva dovuto varare una costituzione che garantiva l'uguaglianza dei cittadini davanti alla legge.Alla morte di questo ascese al trono Carlo X.Le misure reazionarie dei suoi governi che favorirono i vechi ceti privilegiati,posero l'istruzione sotto il controllo del clero e limitarono la libertà di stampa,scontrandosi con l'opposizione liberale.

Congresso di Vienna: riassunto


LA RESTAURAZIONE IN ITALIA

In Germania e impero asburgico: gli stati tedeschi videro accrescere al loro interno il peso della Prussia di Guglielmo III che accompagnò l'espansione verso occidente con l'ammodernamento dell'agricoltura.L'impero degli Asburgo,il cui baricrentro si spostò verso l'Italia e i Balcani,fu dominato in maggior misura da un regime poliziesco e da un rigido centralismo burocratico.Con questi mezzi Metternich tentò di ovviare alla fragilità della corona di Francesco I,dovuta all'arretratezza di molti suoi territori e alle spinte centrifughe delle etnie che li popolavano.
Italia: il lombardo-veneto. Apparteneva all'Austria,autonomo di diritto ma strettamente dipendente da Vienna.gli austriaci conservaronos in gran parte la legislazione del regno d'Italia,ponendo attenzione all'efficacia dell'amministrazione e dell'istruzione pubblica.