Riassunto sulla Comune di Parigi e la Francia della Terza repubblica

Appunto inviato da tntcc
/5

riassunto unito agli appunti sulla Comune di Parigi e la Francia della Terza repubblica (1 pagine formato doc)

Riassunto sulla Comune di Parigi e la Francia della Terza repubblica - La nuova Assemblea nazionale riunita a Bordeaux era di maggioranza pacifista, ovvero c’erano due orientamenti: i conservatori, che erano soprattutto contadini (la maggioranza) e i rivoluzionari (che si appoggia al popolo).
Nelle elezioni vinsero i conservatori  e si diede vita a un governo guidato da Tiers, che firmò le condizioni di pace. Quando il popolo seppe che le truppe tedesche restavano in F il popolo ricostruì la guardia nazionale ed elessero un’assemblea cittadina incaricata di guidare la resistenza, ma Parigi era sola e il governo chiese di consegnare le armi di difesa della città. Ma la guardia rifiutò e indisse le elezioni per il Consiglio della Comune (governo rivoluzionario), che richiamasse la prima Comune giacobina del 1793.


LEGGI ANCHE La Costituzione della V Repubblica francese


Nella Comune del ‘71 prevalse la sinistra estrema (giacobini, socialisti, anarchici e blanquisti): i conservatori fuggirono dalla capitale. Il governo decise di adottare una democrazia diretta(primo esempio di democrazia diretta): tutte le cariche pubbliche vennero rese elettive e revocabili, la difesa venne affidata a milizie popolari armate, fu cancellata la distinzione tra potere esecutivo e legislativo e attribuiti alle assemblee popolari. Il governo della Comune non fu strettamente socialista, perché erano coinvolte differenti forze politiche in consiglio e i suoi poteri erano limitati alla capitale, occupata dai prussiani. Il governo di Tiers intervenne, accontentando i prussiani, e dopo un bagno di sangue l’ordine venne ristabilito.

LEGGI ANCHE L'età napoleonica