Riassunto sul movimento operaio

Appunto inviato da lorismuhaj
/5

riassunto approfondito sul movimento operaio (1 pagine formato doc)

Riassunto approfondito sul movimento operaio - Il Movimento operaio.

Nella sconfitta delle rivoluzioni del 1848 aveva realmente perso solo la componente democratica e operaia, di lì in avanti invece si salveranno i liberali e i borghesi che non si sarebbero più uniti al proletariato , ciò garantì loro tutte le libertà  e garanzie dando inizio all’età del trionfo della borghesia.

Leggi anche Tesina sul movimento operaio

Dal 48 non lotteranno più borghesi e aristocratici bensì borghesi e proletari dando inizio alle lotte operaie. Le classi lavoratici verranno marchiate come “classi pericolose”, violenti sporchi e ubriaconi.
In realtà non riuscivano nemmeno a tenere soldi da parte, mancavano di istruzione, avevano orari di lavoro insopportabili, non potevano associarsi e per loro era impossibile sperare in una vita migliore.

Leggi anche Riassunto sulla società borghese e il movimento operaio

Nel 1848 venne pubblicato il “Manifesto del Partito comunista” di Karl Marx e Friedrich Engels, riconoscevano alla borghesia il merito di aver abbattuto il feudalesimo ma ne dichiaravano conclusa la funzione storica, ora il protagonista sarebbe diventato il proletariato. Teorizzavano che la fine dello sfruttamento da parte dei capitalisti sarebbe avvenuto con l’abolizione della proprietà privata e dei mezzi di produzione con la presa del potere politico.

Leggi anche Appunti sulle origini del movimento operaio

Successivamente gli operai imporranno la dittatura del proletariato che segnerà l’avvento della società comunista, una società senza classi, senza sfruttamento nella quale tutta l’umanità raggiungerà la felicità. Con questi messaggi i lavoratori inizieranno ad avere una speranza, per cui lotteranno anche a costo della vita. Il Marxismo si diffuse velocemente in tutta Europa.

Leggi anche Tesina maturità sul lavoro

Nel 1864 Marx contribuì a fondare la Prima Internazionale che aveva lo scopo di legare i vari gruppi nazionali contro la solidarietà internazionale della borghesia. Lo statuto indicava come fine la società senza classi, e il mezzo per raggiungerlo: la creazione di partiti autonomi dalla borghesia.