Riassunto del Nazionalsocialismo

Appunto inviato da handfulofdust
/5

breve riassunto diviso per anni dello sviluppo del movimento nazista in Germania, a partire dalle premesse che hanno contribuito alla sua nascita fino al suo massimo sviluppo, ovvero lo scoppio della Seconda guerra mondiale (3 pagine formato doc)

RIASSUNTO DEL NAZIONALSOCIALISMO

Nazismo.

La repubblica di Weimar è una struttura democratica perfetta, pertanto è molto debole perché avendo tutti libertà di espressione si possono affermare anche coloro i quali vogliono distruggere la democrazia stessa; essa è guidata da un cancelliere (Primo ministro) e dal Presidente della Repubblica. Essa nasce nel momento della sconfitta tedesca, la quale non avviene in campo aperto – dunque con una battaglia – ma perché era crollato il fronte interno, dapprima con l'ammutinamento dei marinai della base di Kiel ed in seguito con le rivoluzioni socialiste a Monaco e Berlino, che portano all'abdicazione del kaiser Guglielmo IV.
Inoltre alla Conferenza di Pace di Parigi i rappresentanti della repubblica non partecipano ma sono costretti ad accettare le imposizioni dei paesi vincitori.

Storia di una ladra di libri: trama del libro


IL REGIME NAZISTA

Con la resa la Germania perde tutti i territori coloniali, l'Alsazia-Lorena e territori a est (come il corridoio di Danzica) per poter offrire alla Polonia uno sbocco sul mare, le viene vietato di possedere artiglieria pesante, sottomarini, e carri armati mentre l'esercito e la flotta vengono ridotti a poche unità. Infine il paese deve pagare un risarcimento di centinaia di miliardi di marchi per i danni di guerra ai paesi vincitori in 40 rate annuali.
- Anni '19-'20: quando essa si forma quindi, la Germania soffre per le pesanti condizioni imposte dai paesi vincitori per i danni di guerra, tanto che è necessario un quarto del PIL annuo del paese per poter ripagare la somma richiesta. Nel 1923 il paese chiede di poter ritardare il pagamento, ma la Francia in risposta invade i bacini carboniferi della Ruhr e dunque gli operai smettono di lavorare. Da questo momento la svalutazione del marco raggiunge i massimi livelli (per far fronte alla carenza di denaro era stata intrapresa una politica di produzione di nuova moneta di carta anziché d'oro, tuttavia più ce n'è meno essa vale), tanto che il pane costa miliardi di marchi, i quali ormai non sono che carta straccia.

Il regime nazista: riassunto


REGIME NAZISTA: RIASSUNTO STORIA

La Germania tuttavia uscirà dalla crisi grazie all'aiuto degli Stati Uniti, ma quando essi saranno a loro volta colpiti dalla crisi del '29 la nazione tedesca ricadrà nel baratro. Il malcontento nei primi anni '20 dunque è molto diffuso tra i tedeschi, i quali si sentono martoriati in tutti i campi, per questo motivo le forze di destra prospettano il colpo di stato facendo leva sulla voglia di rivincita del popolo e dando la colpa ai socialisti che con la rivoluzione hanno portato alla fine della guerra e del Reich. La destra tedesca dunque si caratterizza per la sua forte vena nazionalista e al suo interno si segnala prepotentemente una figura che aderisce con convinzione ai movimenti e ne diventa il leader: è Adolf Hitler.

La presa al potere di Hitler: riassunto del Nazismo


LA GERMANIA NAZISTA: RIASSUNTO

Egli è un austriaco che dopo essere stato respinto dall'Accademia delle Belle Arti di Vienna si arruola e combatte nella Prima Guerra Mondiale, rimanendo poi a vivere a Monaco di Baviera terminato il conflitto. Lì aderisce ad un partito locale, il Partito Nazionalsocialista Tedesco, i cui obiettivi erano vaghi e contraddittori come emerge dal programma in 25 punti allora formulato dal momento che nazionalismo, socialismo e antisemitismo erano mescolati al suo interno.

Riassunto della nascita del movimento nazista