Unificazione italiana: schema riassuntivo

Appunto inviato da federicoaquani
/5

Schema sulle tappe più importanti che portarono all'unificazione italiana nel 1861 (4 pagine formato doc)

UNIFICAZIONE ITALIANA SCHEMA

Unificazione italiana.

Politica estera di Cavour - Dopo le vicende del 48 e la Prima Guerra d'Indipendenza, il Piemonte era in una situaz difficile xk l'Austria gli era ostile e esercitava una politica repressiva nel Lombardo-Veneto. Cavour prese posizione contro qst politica anti-italiana, alleandosi con Francia e Inghilterra, e quindi ponendosi in opposizione all'Austria.

Guerra di Crimea: Il Piemonte aveva inoltre bisogno di entrare nel concerto delle grandi potenze, e per farlo approfittò della Guerra di Crimea 1854: Francia e Inghilterra richiesero il suo aiuto e Cavour pose la condizione di essere considerato un alleato a pari livello. Le potenze accettarono, così il Piemonte spedì 15mila uomini, guidati dal generale La Marmora, che parteciparono alla Battaglia della Cernaia 1855 (ottenendo fra l'altro un valido riconoscimento per le armi italiane).

Le tappe dell'Unità d'Italia: riassunto

TAPPE DELL'UNITA' D'ITALIA RIASSUNTO

Congresso di Parigi 1856: Essendo uno dei vincitori, Cavour ottenne che una parte del Congresso si dedicasse alla "questione italiana", che egli pose come "europea" sostenendo che dall'Italia sarebbe potuta partire una nuova ondata rivoluzionaria che poteva poi espandersi in tutta Europa.

Così si crearono 2 schieramenti:
- Francia e Inghilterra che sostenevano il Piemonte;
- Austria, che era politicamente isolata.
Trattative con Napoleone III: Vennero avviate trattative per giungere a un'alleanza tra Italia e Francia. Da un lato Cavour sapeva che le forze militari piemontesi non potevano contrastare quelle austriache; dall'altro Napoleone III voleva sostituire la Francia all'Austria nel predominio in Italia.
Ci fu poi l'attentato a Napoleone III da parte di Felice Orsini nel 1858, col quale le possibilità di accordo sembrarono sfumare, ma Cavour sfruttò abilmente la situazione sostenendo che l'attentato mostrava la necessità di risolvere al più presto la questione italiana.

Unità d'Italia: storia

UNITA' D'ITALIA STORIA

Accordi di Plombieres: Cavour e Napoleone III si incontrano in segreto e stipulano il Trattato di Plombières 1858. Esso prevedeva la nascita di un'alleanza militare difensiva tra Francia e Piemonte. Gli accordi prevedevano inoltre il passaggio di Nizza e Savoia alla Francia, e la suddivisione dell'Italia in 4 aree di influenza:
- Regno d'Italia del Nord (piemonte, lombardia, veneto, emilia) sotto Vittorio Emanuele II.
- Regno d'Italia centrale (toscana, umbria, marche) sotto il cugino di Napoleone: Gerolamo.
- Stato Pontificio (Roma e lazio) sotto il papa.
- Regno delle due Sicilie, dove Nap voleva cacciare i Borbone.

Unificazione italiana: riassunto

UNIFICAZIONE ITALIANA 1861

Risorgimento italiano. Dopo Plombières i governo europei capirono che la questione italiana stava per riaccentersi, ed ebbero reazioni diverse:
- Tutte le potenze (Prussia in particolare) erano contrarie all'aumento di potere della Francia.
- Inghilterra voleva l'unificazione Italiana, che avrebbe controbilanciato la potenza francese nel Mediterraneo.
Provocazioni di Cavour all'Austria: Cavour lanciò all'Austria una serie di provocazioni (al fine di farsi attaccare ed essere di conseguenza appoggiato dalla Francia), in particolare:
- emise un prestito pubblico in favore della causa nazionale italiana;
- vennero compiute esercitazioni militari ai confini tra Piemonte e Lombardo-Veneto;
- incaricò Garibaldi di raccogliere volontari per la guerra lungo il fronte alpino.
Garibaldi e società nazionale: Visto l'esito dei fatti del 48-49, Garibaldi e molti altri repubblicani si resero conto della scarsa efficacia del metodo insurrezionale mazziniano e rividero le loro posisioni, quindi accettarono che fosse il Piemonte a guidare il movimento risorgimentale.
Così nel 1857 nacque la Società Nazionale (di cui Garibaldi fu vicepresidente) che raccoglieva i democratici disposti a collaborare con il Piemonte.