Rivoluzione americana, rivoluzione francese ed età napoleonica: riassunto

Appunto inviato da sarakka91
/5

Schema riassuntivo delle rivoluzioni del '700: rivoluzione americana, francese e l'età napoleonica (5 pagine formato doc)

RIVOLUZIONE AMERICANA, RIVOLUZIONE FRANCESE ED ETA' NAPOLEONICA

Rivoluzione americana.

La Rivoluzione Americana. Le tredici colonie americane non erano una nazione unitaria!
Erano molte le differenze religiose ma anche quelle economico-sociali.

Le colonie del Nord : erano fondate su comunità agricole puritane, di piccoli e medi proprietari, ed erano
piuttosto chiuse, mentre più attive erano le città portuali, dedicate ai commerci, alla
pesca…

Le colonie del Centro: la loro ricchezza era l’agricoltura, e sulla commercializzazione dei prodotti agricoli!
Le colonie del Sud: dominavano le grandi piantagioni di tabacco.

Fu il contrasto e la guerra con gli Inglesi, a far nascere una “coscienza nazionale” cioè l’essere consapevoli di avere problemi e interessi comuni.

Rivoluzione americana: schema

RIVOLUZIONE AMERICANA: RIASSUNTO

I rapporti commerciali, erano però regolati da Londra a loro vantaggio, secondo la logica mercantilistica, cioè che alcuni beni dovevano essere importati solo in Inghilterra.
Ma ciò, aveva si benefici in cambio, tipo, l’assistenza militare inglese, ma la dipendenza dalla madrepatria diventava sempre meno accettabile.

La tensione con Londra crebbe, sino a far scoppiare una ribellione, quando il governo inglese cercò di imporre una tassa sui giornali, documenti commerciali, atti legali, con la “legge sul bollo”. Ma gli americani, si opposero!!

Nel 1773, il governo inglese, diede alla compagnia delle Indie il monopolio dell’esportazione del The.
Nel 1774, a Filadelfia,ci fu il primo congresso, che stabilì la fondazione di un esercito unitario, affidato a George Washington.
4 LUGLIO 1776, Tomas Jefferson stilò la Dichiarazione di indipendenza, a Filadelfia.

Rivoluzione americana: cause e conseguenze

RIVOLUZIONE AMERICANA: CAUSE

La guerra tra le colonie, durò molti anni, ma vinsero gli Americani, anche se erano più deboli e male armati, ma seppero aver una buona organizzazione, e furono aiutati dai anche dai Francesi (dal 1777).

Conquistata l’indipendenza, sorse un problema politico.

E i leader americani sorgevano due linee:
una, sosteneva la confederazione americana ï‚® ogni stato conserva la proprio sovranità, la propria autonomia
perché: così si preservano le proprie istituzioni, e gli interessi dei singoli stati.
l’altra, sosteneva lo stato federale ï‚® crea uno stato unitario, dove un governo centrale, decide su questioni generali
perché: assicurare a uno stato giovane, un governo capace di sviluppare l’economia, e assicurare la difesa.

17 SETTEMBRE 1787: Costituzione degli Stati Uniti d’America
1788: venne eletto il primo presidente americano: George Washington

Date le:
spese sostenute per le guerre, aiutando gli Americani
e la crisi agricola e manifatturiera
ci fu un PASSIVO DEL BILANCIO.

Le soluzioni, proponibili erano:
ridurre le immunità (ovvero ridurre i privilegi dei nobili)
e aumentare il prelievo fiscale (come la tassa sulla terra)
ma queste soluzioni sono IMPOSSIBILI, di fronte alle proteste dei nobili.
Il Re licenzi chi aveva proposto queste soluzioni (ministri riformatori)

Quindi c’è un rischio di bancarotta, di conseguenza il Re impone una tassa sulla terra,
ma questo fa scoppiare le proteste, dove vengono presentati 60.000 cahier de dalémance(doleance)

(quaderno delle lamentele, tutte le lamentele da presentare al Re)
5 MAGGIO 1789,
vengono convocati gli Stati Generali (parlamento) ï‚® non venivano convocati dal 1600(xkè decideva solo il Re)
per decidere come votare: PER TESTA Si accende una discussione poiché se si vota x testa vince
PER ORDINE il 3° stato, ma per ordine, vincono i nobili.

Rivoluzione americana: cause

RIVOLUZIONE AMERICANA: SCHEMA

dopo settimane di discussioni, il 3° stato si autoproclama: Assemblea Nazionale,
si trasferisce nella Sala della Pallacorda, e diventa Assemblea Nazionale Costituente (si riuniscono x fare una
nuova costituzione)
quindi, LUIGI XVI FA RISCHIERARE LE TRUPPE, e Scoppia la Rivoluzione!
14 Luglio 1789: Presa della Bastiglia
20 Luglio 1789:  Rivolta dei contadini, che assaltarono i castelli e bruciarono i documenti dei diritti feudali.
4 Agosto 1789: abolizione dei diritti feudali
26 gosto 1789: dichiarazione dei diritti dell’uomo e del cittadino (libertà e uguaglianza)