Guerra di successione spagnola: spiegazione

Appunto inviato da simocampy97
/5

Breve spiegazione della politica estera di Luigi XIV, caratterizzata dalla guerra di successione spagnola (1 pagine formato doc)

GUERRA DI SUCCESSIONE SPAGNOLA

Luigi XIV. Politica estera: è caratterizzata in maniera quasi esclusiva dalla Guerra di Successione Spagnola (1702 – 1713/1714).

Questa guerra nasce come un piccolo fatto riguardante la successione al trono di Spagna, ma che si allargò fino a diventare una questione europea che coinvolge direttamente la Francia di Luigi XIV. La causa principale della guerra fu la morte nel 1700 senza eredi dell’ultimo re di Spagna asburgico Carlo II, formando così un problema dinastico.
Il suo testamento riconosce come suo erede Filippo D’Angiò, nipote di Luigi XIV. Due motivi che potevano mettere al riparo Carlo II dalla decisione di consegnare il trono ai Borbone furono: le due famiglie si erano imparentate per via matrimoniale, mettendo fine alle profonde differenze famigliari che esistevano fino al secolo prima; tra le clausole che Filippo V avrebbe dovuto rispettare per diventare re di Spagna, c’era l’obbligo di non unire le corone, quindi finché non sarebbero morti il nonno (Luigi XIV) e il padre (Luigi XV), lui non sarebbe potuto diventare re di Francia. Il motivo ancora più profondo sta nel fatto che Carlo II aveva dato in sposa a Luigi XIV una sua sorella e, come in tutti matrimoni di quei tempi, c’era una grossa quantità di denaro, che Carlo II non aveva mai pagato, formando un debito che, lasciando l’eredità appunto a Filippo d’Angiò, aveva cercato di ripagarlo.

Guerra di successione spagnola, polacca e austriaca: schema

SPIEGAZIONE GUERRA DI SUCCESSIONE SPAGNOLA

In Spagna quindi con la proclamazione di Filippo d’Angiò a re, il trono passerebbe sotto il controllo della famiglia Borbone e non più sotto quello degli Asburgo. Gli Asburgo così, per cercare di non perdere il trono di Spagna, dopo che erano già stati indeboliti successivamente alla Guerra dei Trent’anni e alla pace di Vestfalia, oppongono alla candidatura di Filippo d’Angiò quella di Carlo d’Asburgo, figlio di Leopoldo I d’Asburgo, imperatore del Sacro Romano Impero Germanico.
Nel 1702 scoppia la Guerra di Successione spagnola, a causa di questa disputa dinastica. Da una parte si schiera il blocco borbonico, composto da Spagna e Francia, e dall’altra parte l’impero degli Asburgo, alleato con l’Olanda (nemica della Spagna, contro egemonia spagnola), con l’Inghilterra (nemica della Francia, contro Colbertismo --> Francia nel commercio transoceanico), con il Ducato di Savoia (nemico della Spagna, contro Pax Hispanica), e con il Regno di Prussia (nato nel 1701, che diventerà prima il Secondo Reich, Germania Unita, e poi il Terzo Reich, la Germania di Hitler).

Guerra di successione spagnola: riassunto breve

GUERRA DI SUCCESSIONE SPAGNOLA: RIASSUNTO

La guerra finì con la pace di Utrecht (1713), tra il blocco borbonico e gli alleati dell’impero, e con la pace di Rastadt (1714), tra il blocco borbonico e l’impero. Queste paci sono solo di compromesso, infatti non vi era stato nessun vincitore sul campo si battaglia, ma il motivo era un altro: Carlo d’Asburgo era diventato imperatore col nome di Carlo VI, successivamente alla morte in guerra del padre Leopoldo I e del fratello maggiore, instaurando il problema, per gli alleati degli Asburgo, della possibile restaurazione dell’universalismo di Carlo V con la vittoria degli Asburgo in battaglia (otterrebbe corona di Spagna con i vari possedimenti, Italia…), oltre al problema dell’egemonia borbonica con la vittoria appunto del blocco borbonico.

L'approfondimento su biografia e storia di Filippo II di Spagna