Situazione italiana a inizio 1800

Appunto inviato da eleonoramoro93
/5

Appunti di storia sull'ottocento in Italia (6 pagine formato doc)

La situazione economica a inizio 800 appariva peggiorata in rapporto a quella del resto d'Europa, sia in ambito politico in quanto non era presente un'unità e una forza politica del paese, sia in ambito economico poichè il mercato interno era molto ristretto a causa della frammentazione politica e c'erano maggiori rapporti commerciali con i paesi stranieri piuttosto che tra loro e inoltre:

Nel settore agricolo era aumentata la produzione di cereali, del mais, del riso e della patata soprattutto al nord e in particolare nella pianura Padana si era sviluppata la grande azienda capitalistica a coltura mista mentre la situazione nell'Italia meridionale era rimasta invariata.
Inoltre, erano peggiorate le condizioni igeniche e si era sviluppata la miseria contadina e le masse rurali erano costretta ad una dieta poverissima a base di frutta, verdura e pane nero.


L'industria si stava indebolendo sempre più:
Il settore più avanzato era quello tessile, in particolare quello della seta che era sempre più esportata, ma l'industria della seta non era comunque in grado di svilupparsi tanto da innescare un processo cumulativo di sviluppo perchè il mercato di consumatori era molto più ristretto rispetto a quello di lana e cotone; oltre a questa erano presenti le industrie laniere e cotoniere.
Il settore siderurgico era poco sviluppato, gli unici buoni centri siderurgici erano presenti in Toscana, a Milano e a Brescia ma anche in questo caso non riscuotevano grande successo.


Le vie di comunicazione sono scarse e insicure.
La banche non offrono più grandi finanziamenti per le industrie.

.