Vestiti greci

Appunto inviato da crazycla
/5

L'abbigliamento greco tra uomini e donne (1 pagine formato doc)

L'abbigliamento greco era molto semplice, uomini e donne indossavano lino d'estate e lana di inverno.
I greci antichi potevano comprare stoffa e vestiti nell'agorà, il mercato, ma era costoso. La maggior parte delle famiglie confezionavano i loro propri vestiti che erano le semplici tuniche ed i caldi mantelli fatti di lino o lana; spesso i vestiti erano decorati per rappresentare la città stato dove loro vivevano. Dai venditori ambulanti compravano dei gioielli come forcine, anelli, orecchini, ma solo i più ricchi potevano permettersi molti gioielli. Uomini e donne in Atene antica, e nella maggior parte delle altre città sovrane, usavano profumi ottenuti bollendo fiori ed erbe, e il primo vero cappello, il petaso a larghe tese fu inventato dai greci antichi ed era portato solo in viaggio.
Un laccetto teneva collegato il cappello al mento, così quando non serviva, poteva rimanere appeso sulla schiena. Si usa distinguere i capi di abbigliamento greci nei due grandi gruppi degli endúmata (vesti semplici) e epiblémata (‘sopravvesti’). La veste per eccellenza è il peplo, o chitone ionico-attico, lungo fino al ginocchio e per lo più di tela, e il chitone dorico, corto e di lana quello dorico. Quest’ultimo era formato da un unico rettangolo di tessuto di lana veniva avvolto intorno al corpo e l'eccedenza impiegata in alto, in genere c’erano due corte maniche o due passaggi per le braccia, poi la veste era appuntata alle spalle e l'avanzo fungeva da mantellina. Poteva essere senza cintura, lasciato aperto ai lati. Spesso il lato aperto era cucito dalla vita all'orlo inferiore, fissato con una cintura sotto al seno, ricadendo poi liberamente. La morbidezza del tessuto copriva la cintura dando l'impressione che i capi fossero due: blusa e gonna. Spilloni con capocchia decorata fissavano il peplo. Un altro indumento era l'himation: un rettangolo di stoffa di lana usato per coprire il peplo fuori casa. Quello maschile, differentemente dal femminile, era cucito sui fianchi e ricadeva dalle spalle alle caviglie senza eccedenze.