"L'ambiguo Malanno" di Eva Cantarella

Appunto inviato da dolcissimakikka
/5

Recensione del libro "L'ambiguo Malanno" di Eva Cantarella (5 pagine formato doc)

AMAZZONI Le amazzoni,popolazione di sole donne,ammettevano gli uomini solo in qualità di schiavi,si accoppiavano con stranieri,accecavano i figli maschi e tagliavano un seno ale femmine perchè potessero maneggiare senza impaccio lance e archi,da qua il loro nome A-Mazon,senza seno. LEMNIE Le lemnie avevano dei mariti ma avendo offeso Afrodite,la dea dell'amore,erano state colpite da una maledizione che dava loro un cattivo odore e così si rifugiavano presso le braccia di giovani donne e schiave tracie.Per vendicarsi della maledizione subita a causa degli uomini dai quali erano state abbandonate,sgozzarono tutti i presenti sull'isola.Un giorno però arrivo sulla nave Argo,Giasone che segnò la fine del potere femminile sposando Ipsifile,la quale era a capo della societa',e all'accoglimento degli argonauti quelo del sortilegio subito. LE FIGLIE DI PROITOS Elle avevano rifutato di prendere marito(pur essendo state chieste in sposa da tutti i greci),così offesero Era (la dea protettrice del matrimonio) e Dionisio (il dio iniziatore),e furono colpite da una malattia per la quale perdevano i capelli e la loro pelle veniva ricoperta da macchie bianche. INIZIAZIONE FEMMINILE Riproduttrici,Tessitrici e Panificatrici Le donne erano sottoposte a riti di iniziazione che segnavano il loro ingresso nell'età adulta,anche gli uomini avevano dei riti iniziatici ma composti di piu' tappe che li avrebbero portati ad accedere ai vari posti sociali e politici. Per i maschi: Gli adolescenti venivano addestrati duramente ad affrontare la vita da soli e dopo varie tappe che li indirizzavano ad essere pronti per entrare nella società passavano attraverso un esperienza omosessuale che li rendeva adulti. Per le femmine: Le donne passavano invece solo dallo stato di Parthenoi (vergini) a donne adulte attraverso un periodo di segregazione dove dovevano imparare le loro funzioni,cioè di Tessitrici,Panificatrici e Riproduttrici. I POEMI OMERICI Sono i primi documenti che descrivono nei particolari le condizioni della vita delle donne grecheoltre ad essere i primi documenti storici scritti nonostante la tradizione di tramandare oralmente del tempo. Nei poemi omerici vi sono alcuni casi in cui viene descritta una certa libertà delle donne per le quale è sorto il dubbio che essi possano essere stati scritti da una donna,che si sarebbe descritta nel personaggio di Nausicaa.Da quesi poemi traspare anche che la donna doveva essere bella,e la sua bellezza poteva perdonarle ogni peccato.Doveva poi obbedire al marito, eccellere nei lavori domestici ed essere fedele.La fedeltà di Penelope era stata messa in discussione dall'ombra di Agamennone che Ulisse aveva incontrato nell'Ade(era stato ucciso dalla moglie Clitennestra)poichè ella aveva,secondo lui atteso il ritorno del marito ma nello stesso tempo illuso i pretendenti.La sanzione che colpiva le mogli infedeli era il ripudio e la restituzione al marito dei doni di nozze.Come quella sub.