Il nome della rosa

Appunto inviato da farfallaargentata
/5

Scheda critica e filosofica sul nome della rosa. (7 pagine formato doc)

Il romanzo “Il nome della rosa” è stato scritto da U.
Eco nel 1980 ed ha acquisito, fin dal suo esordio, fama mondiale. Si tratta del suo primo romanzo cui hanno fatto seguito “Il pendolo di Foucault” (1988), “L’isola del giorno prima” (1994), “Baudolino” (2000), “La misteriosa fiamma della regina Loana” (2004). L’autore, nato ad Alessandria nel 1932, è un grande esperto di filosofia del linguaggio, estetica, semiotica, teoria della letteratura e dell’arte, sociologia della cultura. E’ professore universitario e presidente della Scuola Superiore di studi umanistici a Bologna. Ha pubblicato numerosi saggi, tra cui “Apocalittici e integrati”, “Lector in fabula”, “Kant e l’ornitorinco”.
Numerosi anche i suoi scritti giornalistici. Il romanzo è stato portato sugli schermi dal regista J.J.Annaud. Quest’opera può essere definita un giallo medioevale ma, ad una lettura più approfondita, le si possono attribuire i caratteri del romanzo storico. Infatti il contesto storico è assolutamente verosimile ed è quello dell’Italia del XIV secolo; inoltre alcuni personaggi della vicenda sono realmente esistiti, come Bernardo Gui, Ubertino da Casale, Michele da Cesena, papa Giovanni XXII, l’imperatore Ludovico il Bavaro, fra’ Dolcino.