Esercizio rifasamento

Appunto inviato da bac92
/5

Esempio pratico, come rifasare un impianto elettrico, con f.d.p. del carico variabile nel tempo (6 pagine formato doc)

Una piccola fabbrica funziona secondo i diagrammi di carico giornalieri, rappresentati nelle figure.
N.B.
l’impianto e alimentato con una tensione di 380 volt.
DETERMINARE:
1.    La potenza delle batterie di rifasamento, per rifasare e mantenere il F.d.p. pari a  0.9, in ogni condizione di carico
2.    L’ordine d’inserzione al variare del carico.   

diagrammi di carico giornalieri

 
1.    La potenza delle batterie di rifasamento, per rifasare e mantenere il F.d.p.  più o meno pari a  0.9, in ogni condizione di carico.

Nella tabella:
  Intervallo:  rappresenta lo spezzone di tempo, preso in considerazione in base ai digrammi di carico sopra illustrati, espresso in ore.

  P : indica la potenza  attiva, assorbita dal’impianto in quell’intervallo di tempo(ricavata dai diagrammi di carico sopra illustrati), espressa in kW.  
  Q:indica la potenza reattiva, assorbita dal’impianto in quell’intervallo di tempo(ricavata dai diagrammi di carico sopra illustrati), espressa in kVAR.
 

tan φi: Tangente dell’angolo φi iniziale
 Cos φi: fattore di potenza iniziale  

Tan φd:tangente dell’angolo desiderato (cos 0.9)

Qc: potenza reattiva utile per rifasare l’impianto a 0.9, espressa in kVAR