La Mandragola

Appunto inviato da maxfasc
/5

Analisi con sintesi, stile, ambientazione e personaggi di la mandragola di machiavelli (2 pagine formato doc)

SINTESI LA MANDRAGOLA SINTESI Callimaco è un giovane innamorato di una nobildonna, Lucrezia, e chiede aiuto a Ligurio, un suo amico, per riuscire a conquistarla.
Lucrezia è, però, sposata con un facoltoso medico, messere Nicia, molto più vecchio di lei. Questi ultimi non hanno ancora avuto un figlio dopo anni di matrimonio ed il medico è ormai convinto della sterilità della moglie. Ligurio prende al balzo la situazione per inscenare un tranello al marito credulone e gli consiglia di consultare un famoso medico di nome Callimaco, conosciuto anche a Parigi. Callimaco in questo incontro spiega a Nicia che ha inventato una pozione di mandragola che farà diventare fertile la moglie se costei la berrà.
Purtroppo però il primo uomo che passerà la notte con la donna che ha assunto la pozione morirà, quindi se Lucrezia dovesse bere la mandragola dovrebbe giacere con uno sconosciuto preso per strada per non uccidere il marito. Nicia nonostante tutto accetta e porta la pozione di Callimaco alla moglie. Ligurio riesce anche a corrompere un frate, Timoteo, che convince Lucrezia, e la madre Sostrata, che passare una notte d'amore con uno sconosciuto, per tale fine, non è peccato. Per concludere l'inganno Ligurio organizza un rapimento e viene rapito un uomo robusto e giovane, che è proprio Callimaco che in questo modo riesce a passare la notte con la sua amata. La mattina seguente svela il tranello e il suo amore per lei a Lucrezia, che credendo tutto ciò il segno di un volere divino accetta di diventare amante abituale del ragazzo, che viene anche accolto in casa da Nicia, soddisfatto dal lavoro compiuto. In questo modo potrà continuare indisturbato la sua relazione segreta con Lucrezia. TEMPI E LUOGHI Per quanto riguarda il tempo sappiamo, anche se non è ben esplicitato, che la commedia è ambientata nel primo Cinquecento. Già dal Prologo, inoltre, sappiamo che le vicende si svolgono a Firenze. Più in particolare i luoghi dove avvengono molti dialoghi sono: la casa di Callimaco, quella di Nicia e la chiesa di Fra' Timoteo, anche se non si ha nessuna descrizione dell'ambiente, né alcuna indicazione del luogo all'inizio di ogni scena. L'ambiente non si sposta mai da Firenze, a causa del carattere di Nicia; egli, infatti, si rifiuta di portare la moglie ai Bagni della Porretta, dove Callimaco inizialmente aveva pensato di mettere in atto il suo piano. Si cita la Parigi in cui ha vissuto felicemente Callimaco prima di far ritorno a Firenze. STILE E' una commedia scritta in prosa, divisa in cinque atti, preceduti da una canzone e da un Prologo in versi, in cui Machiavelli presenta i luoghi, cioè Firenze, i protagonisti, la trama e l'antefatto. La lingua è curata, varie sono le frasi latine che il finto medico Callimaco pronuncia per convincere messer Nicia della sua affidabilità. C'è da sottolineare però che Macchiavelli per evidenziare la stupidità di Nicia, gli fa pronunciare proverbi, espressioni popolaresche. La sintassi è piana, regolare, semplice e priva di