il visconte dimezzato

Appunto inviato da solmaio
/5

scheda libro (3 pagine formato doc)

Italo calvino nasce il 15 ottobre 1923 a Santiago de las Vegas,Cuba,da genitori italiani.
Il padre,agronomo,è di Sanremo,sua madre,anch'essa laureata in scienze naturali, è sarda. Nel 1925 la famiglia ritorna in Italia,a Sanremo. I genitori, liberi pensatori, non gli impartiscono nessuna educazione religiosa. Dopo il liceo, Italo Calvino s'iscrive alla facoltà d'agraria. Nel 1943 partecipa alla resistenza in Liguria. Più tardi si iscrive al Partito Comunista Italiano e nel '47 si laurea in lettere. Nel '48 pubblica il suo primo romanzo”Il sentiero dei nidi di ragno”,sul tema della resistenza. Nel '49 “Ultimo viene il corvo”,dopo questi due romanzi seguono i tre romanzi fantastici: ”Il visconte dimezzato”(`52), ”Il barone rampante” (`57), ”Il cavaliere inesistente”(`59).
La sua produzione si arricchirà inoltre con “La giornata di uno scrutatore”('63), ”Le città invisibili”(`72), “Il castello dei destini incrociati”(`73), “Se una notte d'inverno un viaggiatore”(`79) e infine “Palomar”(`83). Dopo la sua morte, avvenuta a Siena nel 1985, sono state pubblicate “ Le lezioni americane” che Calvino avrebbe dovuto tenere di li a pochi mesi in un ciclo di conferenze all'università di Harward. Come tutti i romanzi di Calvino, anche “Il Visconte dimezzato” è difficile collocarlo in uno specifico genere letterario, in quanto è costituito da numerosi filoni narrativi. Al suo interno compaiono infatti elementi filosofici illuministici, elementi fiabeschi ed elementi storici. Ma senza dubbio il genere prevalente è quello fantastico, anche se, le vicende e i luoghi di contorno sono realistici. La vicenda inizia quando il giovane visconte, Medardo di Terralba, si dirige col suo scudiero all'accampamento dei crociati per prendere parte alla guerra tra Austria e Turchia. Medardo partecipa alla guerra e la sua inesperienza lo porta a commettere un grave errore, cioè avvicinarsi a piedi alla bocca di un cannone: un colpo lo centra in pieno ed il suo corpo viene diviso verticalmente in due parti,una parte buona e una cattiva. La parte buona viene trovata e curata da un gruppo di eremiti; quella cattiva, dopo essere stata raccolta e curata dai medici dell'accampamento, fa ritorno al castello. Una volta arrivata si ritira in una stanza del castello. Il giorno dopo, il padre di Medardo,Aiolfo, viene trovato morto a causa del dispiacere procuratogli dal figlio che non solo si era rifiutato di comunicare con lui,ma gli aveva anche rispedito mutilato l'amato uccello che aveva utilizzato per comunicare col figlio. Infatti la metà cattiva,oltre a compiere opere puramente maligne e crudeli, ha il vizio di dividere tutto ciò che incontra a metà. Un giorno,questa parte cattiva decide di innamorarsi e sceglie una giovane pastorella, Pamela; lui le fa una proposta di matrimonio, ma lei, terrorizzata da quello che potrebbe accadergli se acc