L'amico ritrovato: recensione

Appunto inviato da efgiuarwfgiufr
/5

Recensione sul libro L'amico ritrovato di Fred Uhlman. Riassunto, ambientazione, personaggi, tematiche e commento personale (2 pagine formato doc)

L'AMICO RITROVATO: RECENSIONE

Relazione del libro: L'amico ritrovato.

Autore: Fred Uhlman è nato a Stoccarda nel 1901 ed è morto a Londra nel 1985, già ottantaquattrenne.
Lasciata la Germania nel 1933, visse a Parigi, dove si affermò come pittore; solo dopo la morte fu conosciuta e apprezzata la sua produzione letteraria, in particolare il breve romanzo “L’amico ritrovato”e l’autobiografia “Storia di un uomo” (1960). Altre opere: Niente resurrezione per favore; Un anima non vile; Lettera a Conrad.
Ha ispirato il suo racconto “L’amico ritrovato” ai luoghi e all’ambiente della sua adolescenza.
Sapeva che sarebbe rimasto il “suo” libro: “Si può sopravvivere con un solo libro”, ha dichiarato poco prima di morire.
Tipo di testo: Romanzo
Ambientazione: le vicende si svolgono a Stoccarda, in Germania. Il periodo in cui si svolgono le azioni è appena prima della seconda guerra mondiale, durante il periodo della persecuzione degli ebrei.

L'amico ritrovato: riassunto breve e commento

L'AMICO RITROVATO: PERSONAGGI

Personaggi: il protagonista è Hans Schwarz. Non si ha una sua descrizione nel testo, anche perché l’autore si immedesima nella sua parte. Si sa solo che è ebreo, è molto timido ma molto ambizioso e che ha bisogno di una vera amicizia.Socialmente  viveva discretamente, perché il padre faceva il medico.
Il suo amico è il conte Konradin Von Hohenfels. Di lui c’è una dettagliata descrizione quando entra per la prima volta nella sua vita (febbraio 1932).
Portamento pieno di sicurezza, dall’aria aristocratica, sorriso appena accennato e vagamente altezzoso, molto elegante. Indossava pantaloni lunghi d’ottimo taglio e perfettamente stirati. La camicia azzurra la cravatta blu a pallini bianchi. Socialmente stava molto bene perché apparteneva ad una famiglia molto aristocratica: i conti Hohenfels.
Altri personaggi del testo, sono i membri del Caviale, suoi compagni di classe, tra cui troviamo anche Bollacher e Schulz. Viene citato il professor Zimmermann, il professor Klett, il nuovo professore di storia Pompetzki. Altri personaggi sono i genitori di Hans e di Konradin.La madre di Hans l’ha a morte  con gli ebrei, ed è per questo che non presenterà mai Hans ai suoi genitori.

L'AMICO RITROVATO: RIASSUNTO DETTAGLIATO

Breve trama: In una classe di un liceo classico di Stoccarda, arriva un nuovo alunno, Konradin von Hohenfels. Quello a restare più colpito dalla sua eleganza è Hans Schwarz, che dal primo momento ha desiderato che diventasse suo amico.
Hans fa di tutto per attirare l’attenzione di Konredin, finchè un giorno diventano amici inseparabili. Purtroppo la madre di Konradin odiava gli ebrei, quindi fu costretto a non presentarle Hans perché era ebreo.
Hans però si insospettisce, perché non capisce il motivo per il quale non viene presentato ai suoi genitori. Quando Konradin gli dice tutto sta per cominciare la fine di un’amicizia. In Germania le cose stavano diventando preoccupanti per gli ebrei, quindi i genitori di Hans decidono di mandarlo in America da parenti, in modo che fosse stato più al sicuro.
Così Hans partì per l’America dove studiò legge all’università. Diventò così un bravo avvocato, si sposò ed ebbe figli. Un giorno gli arrivò una lettera dalla Germania, dove si chiedevano contributi per la ristrutturazione della sua vecchia scuola.
Elencava tutti i nomi dei ragazzi in ordine alfabetico morti durante la seconda guerra mondiale. Così scoprì che il suo amico era morto per aver tentato di uccidere Hitler.