Il cavaliere inesistente: scheda libro completa

Appunto inviato da crazysmack
/5

Il cavaliere inesistente scheda libro: analisi dei personaggi principali e secondari, le tecniche narrative, il linguaggio e breve riassunto del romanzo di Italo Calvino (3 pagine formato doc)

IL CAVALIERE INESISTENTE: SCHEDA LIBRO COMPLETA

Scheda libro Il cavaliere inesistente di Italo Calvino.
Autore: Italo Calvino
Titolo: Il cavaliere inesistente
Anno di pubblicazione: 1959
Genere: Romanzo storico - fantastico
Tempo: la storia si svolge nel Medioevo, ai tempi di Carlo Magno durante una guerra contro gli infedeli ed il periodo è di qualche mese.
Luoghi: Il romanzo è ambientato tra le colline della Francia.

Durante il suo viaggio il cavaliere attraversa la Scozia, raggiunge via mare il Marocco e ritorna in Bretagna.
Torrismondo si aggira invece tra i boschi della Francia e giungerà in Curvaldia dove troverà i Cavalieri del Gral e dove tornerà per vivere con Sofronia.

Il cavaliere inesistente: scheda libro


IL CAVALIERE INESISTENTE PERSONAGGI

Personaggi princiapli: Agilulfo Emo Bertrandino: è il cavaliere inesistente, che riesce ad “esistere” solo grazie alla sua forza di volontà. La sua armatura, completamente bianca, pulita e senza graffi non contiene niente, e la sua voce sembra provenire dall’armatura stessa. La notte non può dormire, così s’impegna a contare ed ordinare le cose, per vincere il malessere che lo assale, infatti, pur essendo uno dei migliori, è infelice perché spesso si sente sprofondare nel nulla. E’ molto impegnato anche di giorno, dato che controlla tutto all’interno dell’esercito e segnala eventuali mancanze: per questo motivo è antipatico a tutti gli altri cavalieri. Prende sul serio tutto ciò che gli viene detto, soprattutto gli ordini imperiali: quando Carlo Magno gli affida Gurdulù, mentre gli altri cavalieri ridono egli cerca già d impartirgli i primi comandi. 

Il Cavaliere Inesistente: l'analisi del testo di Calvino

È puntiglioso, tanto che prepara in maniera perfetta anche le fosse per i caduti in battaglia e a tavola, pur non potendo magiare, pretende di essere servito come gli altri. Quando viene messo in dubbio il suo cavalierato si innervosisce e decide di partire per trovare delle prove a suo favore. Durante questo viaggio effettua molte imprese: si imbatte in alcuni orsi, libera una principessa e viene anche a contatto con una balena, ma grazie al suo coraggio riesce a portare a termine l’impresa. Tornato indietro, credendo ormai di aver perso l’opportunità di essere cavaliere, scappa e, dissolvendosi, decide di lasciare l’armatura al ragazzo.

Il cavaliere inesistente: scheda libro di Calvino


IL CAVALIERE INESISTENTE SCHEDA LIBRO

Rambaldo di Rossiglione: figlio del marchese Gherardo, decide di arruolarsi per vendicare la morte del padre caduto in battaglia per mano dell’argalif Isoarre. Durante la sua prima battaglia, nonostante la paura per l'inesperienza, riesce a vendicare la morte del padre. Quando in battaglia il suo cavallo muore, è preso dal dolore per quel fedele “servitore”. Si innamora di Bradamante, una ragazza che accorre in suo aiuto sotto le vesti di un giovane cavaliere. Ammira molto Agilulfo e alla fine del Romanzo riesce a conquistare la sua amata.

Il cavaliere inesistente: riassunto per capitoli


ITALO CALVINO, IL CAVALIERE INESISTENTE RIASSUNTO BREVE

Bradamante: è la cavallerizza di cui si innamora Rambaldo. Si presenta sempre sotto le vesti di un giovane cavaliere, anche se ormai tutti sanno che è una ragazza. Lei, essendo amante della perfezione e del rigore si innamora di Agilulfo, ma alla fine, in convento, capisce di amare Rambaldo e fugge con lui.
Sofronia: è la figlia dei reali di Scozia ed la ragazza che Agilulfo salva dai briganti. Dopo essersi fatta suora viene rapita e venduta ad un sultano, ma grazie ad Agilulfo riesce a fuggire e infine sposa Torrismondo.
Torrismondo: è un cadetto dei duchi di Cornovaglia e pensa che tutto ciò che lo circonda sia orribile e che l’unica cosa buona nel mondo sia l’Ordine del Santo Gral, di cui crede d’essere figlio. Durante un pranzo, egli rivela d’essere figlio dell’Ordine e di Sofronia, mettendo così in dubbio il cavalierato di Agilulfo. Partendo alla ricerca dei cavalieri cerca di entrare nell’ordine, ma capisce che non è facile. Alla fine del romanzo chiarisce l’equivoco e si sposa con Sofronia con la quale non vi è nessuna parentela.

Il Cavaliere Inesistente: significato del libro di Calvino