L'Agnese va a morire

Appunto inviato da markely
/5

Scheda libro dettagliata giudicata positivamente.. con TRAMA. LUOGO, PERSONAGGI, TEMPI, COMMENTO E STILE (3 pagine formato doc)

Recensione del libro "L'Agnese va a morire" ..Scheda del libro “L'Agnese va a morire” di R.Viganò..
TRAMA Agnese è una contadina di mezz'età che da una vita contadina tranquilla accanto al marito Palita, si vede costretta passare ad una vita inizialmente nascosta di collaboratrice dei partigiani a una vita clandestina insieme alle truppe della Resistenza. Il fatto più significativo che stravolge la vita di Agnese è la deportazione del marito; egli era un comunista, intellettuale e membro della Resistenza. Agnese si sposta da un paese all'altro per portare cibo,notizie e armi; la sua vita prosegue in questo modo per circa sei mesi. È proprio durante questi mesi che viene a conoscenza della morte del marito durante il trasporto verso i campi di concentramento.
Un giorno un soldato tedesco, ospitato dalla famiglia con la quale Agnese e Palita dividevano la casa, mentre era ubriaco uccide per gioco la sua gatta nera, unico ricordo del marito, così da costringere, la notte stessa, Agnese alla sua uccisione fracassandogli la testa con il mitra. Ella si trova quindi costretta a scappare via entrando a far parte della vita clandestina della Resistenza. Qui Agnese diventa una sorta di mamma poiché si occupa delle azioni comuni a tutti ovvero prepara pasti caldi per coloro che tornano dalla guerriglia, ha il controllo delle provviste sufficienti per tutti, condividendo con loro sia momenti di gioia che momenti di tristezza e dolore per la morte di un compagno. Lei come tutti coloro della Resistenza obbediscono al Comandante e ai suoi ordini, ma dopo la grave sconfitta del battaglione partigiano Agnese è di nuovo obbligata a fare la staffetta, ma verrà uccisa durante un controllo militare tedesco dal maresciallo del soldato da lei ucciso e per il quale si era trovata costretta vivere da clandestina. TEMPI E LUOGHI La storia è ambientata nelle Valli di Comacchio, nella Romagna, anche se i nomi di città o paesi non vengono mai citati. La vicenda avviene durante la seconda guerra mondiale dal settembre del 1943 alla primavera del 1945. STILE Questo è un romanzo storico-popolare nel quale sono rappresentate le classi cosciali medio-basse a cui appartiene appunto Agnese, in quanto sono proprio queste che s'impegnavano di più nella Resistenza. È molto evidente durante la lettura un crudo realismo nella narrazione dei fatti e si può dire che è il popolo stesso a raccontare le atrocità subite dal popolo invasore, ovvero i tedeschi. Il lessico utilizzato dall'autrice del libro è colloquiale tipico del parlato quotidiano e grazie la discorso diretto la narrazione è resa più concreta e facile da seguire. PERSONAGGI Il romanzo racconta la storia della guerriglia contro i tedesci rappresentanti i “cattivi”, i nemici contro i quali bisogna combattere per non essere sottomessi e annientati. Dall'altra parte ci sono i partigiani, i “buoni” che sono però malvisti sia dalla popolazione locale del posto e sia sottovalutati dalle truppe all