Momo: scheda libro

Appunto inviato da giuliapinzetti94
/5

Scheda libro Momo di Michael Ende: trama, descrizione personaggi e commento del celebre libro per ragazzi (5 pagine formato doc)

MOMO: SCHEDA LIBRO

Scheda libro
Autore: Michael Ende
Titolo: Momo
Casa editrice: Milanostampa
Tempo e luogo: "Lontano lontano nel tempo, quando gli uomini si esprimevano con lingue tanto diverse da quelle attuali, in una di quelle città dove c'erano templi dorati, larghe strade, vie anguste, vicoli tortuosi, alti palazzi di re e imperatori, grandi mercati e, soprattutto, dove si trovavano i grandi teatri di pietra.

In una di queste città è avvenuta la vicenda di Momo."
Ecco, l'autore più o meno dice così.
Il racconto è ambientato quindi in un tempo e in un luogo indefiniti.

Momo di Michael Ende: scheda libro

MOMO: TRAMA

Trama: Tra le rovine di un anfiteatro, ai margini di una grande città, trova rifugio una strana bambina fuggita dall'orfanotrofio che non conosce nè la propria età nè il proprio nome. Agli abitanti dei dintorni, che la guardano incuriositi, dice di chiamarsi Momo.
Non passa molto tempo che ella si conquista la fiducia e la simpatia di tutti, chiunque abbia un problema va da Momo, che si limita soltanto ad ascoltare con un'intensità tale che l'interlocutore trova da solo la risposta ai suoi quesiti.
Un giorno gli agenti di una sedicente "Cassa di Risparmio del Tempo", che hanno organizzato la più grande truffa ai danni dell'umanità, riescono a presentarsi anche nel microcosmo costituito da Momo e dai suoi amici. Tutti cadono nella trappola dei "Signori Grigi", e Momo deve affrontare da sola la situazione.

Momo di Michael Ende: recensione


DESCRIZIONE DI MOMO

I personaggi: Momo: Momo è solo una bambina, forse ha dieci anni, forse ne ha otto. Ende la descrive con capelli castani corti e grandi occhi scuri. Non ha doti soprannaturali, non è di una bellezza straordinaria nè ha la grazia di una fata. Lei è speciale semplicemente per il suo modo di ascoltare la gente. E questo modo è molto profondo e attento, perchè quando una o più persone hanno dei problemi o delle domande senza risposta, si recano all'antico anfiteatro dove vive Momo e cominciano a interloquire con lei, trovando così un immediata risposta o una soluzione ai propri dubbi, senza che Momo faccia niente di speciale. Lei, solamente, ascolta. Ma lo fa nel vero senso della parola, entrando cioè nella persona con cui conversa, in modo da immedesimarvisi con tutta se stessa. In sua presenza si risolvono lunghi conflitti e grandi lacune, inoltre la bambina è in grado di capire se un uomo dice il vero o il falso, perchè in questo caso sente, anzi, non riesce a sentire la vera voce della persona e per lei è come se questa non parlasse.