Riassunto Una questione privata di Beppe Fenoglio

Appunto inviato da gianlupo87
/5

riassunto capitolo per capitolo, significati dell'opera, analisi personaggi, tempi narrativi (4 pagine formato doc)

Riassunto Una questione privata di Beppe Fenoglio - Una questione privata - Gianlupo Borgogelli Ottaviani www.gianlupo.it - Una questione privata - Il libro preso in analisi è stato scritto da Beppe Fenoglio; è stato pubblicato la prima volta nel 1948, CAPITOLO 1 Milton è un giovane partigiano e con il suo compagno Ivan sta marciando su un sentiero.

Ad un tratto, Milton devia dal percorso e si trova davanti alla casa della sua amata Fulvia.Ivan preoccupato per Milton che si sta esponendo su una strada asfaltata per raggiungere la casa, lo richiama facendogli notare il rischio che stanno correndo, ma Milton, non curante, entra nei cancelli della villa. Passando sulla stradina che porta all'entrata della casa, a Milton ritornano in mente i ricordi di Fulvia: si ricorda di quando lei si arrampicava sugli alberi per raccogliere le ciliege; si ricorda di quando lei si sedeva sul prato, e rifletteva sull'aspetto di Milton.

Leggi anche Scheda-libro Una questione privata di Fenoglio

Milton era molto bravo come scrittore e come traduttore e, proprio perchè era così bravo, lo obbligava a scriverle delle lettere e lui non poteva fare a meno di scriverle.
Procedendo sul vialetto, Milton arriva davanti al portichetto d'entrata della villa e lì, gli viene in mente quando Fulvia si sedeva sulla poltrona a leggere.La prima volta che Milton andò a casa di Fulvia fu invitato dalla ragazza per tradurle un brano dei Deep Purple, e mentre lui traduceva, lei rimaneva incantata dalla sua bravura.Nel frattempo Ivan lo aspetta all'entrata del cancello restando all'erta, mentre l'attenzione di Milton viene richiamata da dei passi provenienti da dietro le sue spalle.

Leggi anche Una questione privata: la trama

CAPITOLO 2 La custode riconosce Milton e il giovane le chiede informazioni su Fulvia. La donna lo informa che non ha avuto più notizie della ragazza.A Milton vengono in mente i ricordi di Fulvia, e chiede alla custode il permesso di visitare per l'ultima volta la casa della signorina. La donna gli concede questo desiderio e corre ad aprire a Milton che, appena all'interno dell'abitazione, sente riaffiorare in mente i ricordi di quando aveva regalato a Fulvia “Over the Rainbow” e, rivedendo il tavolino addossato alla parete, si ricorda di quando Fulvia lo invitava a ballare ma lui rifiutava perchè non era capace al contrario di Fulvia, che era bravissima. Poi Milton si sposta dal tavolino e va verso la libreria dove, nei pochi libri lasciati da Fulvia vede quello che le aveva regalato. Ad un tratto la sua attenzione è richiamata da Ivan che lo intima ad andare ma Milton decide di proseguire il giro della casa.

Leggi anche Appunti sul romanzo Una questione privata di Fenoglio

La custode, guardando Milton, si ricorda di quando il giovane partigiano veniva a trovare Fulvia e gli confessa che quando Fulvia stava con lui, si sentiva sicura perchè Milton e Fulvia palravano per ore quando si incontravano; piuttosto che con Giorgio.Infatti, l'ex compagno di brigata di Milton, veniva a far visita a Fulvia troppo spesso, soprattutto di notte e lei, per dovere di custode, origliava ma non sentiva nulla, quasi Giorgio e Fulvia non ci fossero.